Newsletter
Flag Counter
Facebook Page
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Admin

open Battlefield 1

Recentemente sono stati annunciati i trofei disponibili per Battlefield 1, nuovo capitolo della celebre saga di FPS.

Qui di seguito ecco tutti i dettagli (in lingua Inglese):

Platinum

  • World War One Hero: Obtain all trophies

Gold

  • Support Enlistment: Reach Support Rank 2 in multiplayer
  • Scout Enlistment: Reach Scout Rank 2 in multiplayer
  • Medic Enlistment: Reach Medic Rank 2 in multiplayer
  • Master of adaptation: Complete all challenges in the campaign
  • Enough for a library: Collect all Field Manuals in the campaign
  • Assault Enlistment: Reach Assault Rank 2 in multiplayer

Silver

  • Triple Boluk-Bashi: Kill all 3 Ottoman officers in Young Men’s Work with melee kills in the campaign
  • The War to End All Wars: Complete the campaign on Hard difficulty
  • The hills of Gallipoli: Unlock all Codex Entries in The Runner
  • Taking down giants: Unlock all Codex Entries in Friends in High Places
  • Sound of thunder: Unlock all Codex Entries in Through Mud and Blood
  • Putting in the effort: Complete 10 challenges in the campaign
  • Decorated: Reach Rank 1 with all 4 Infantry classes in multiplayer
  • Conquering the mountains: Unlock all Codex Entries in Avanti Savoia!
  • All men dream: Unlock all Codex Entries in Nothing is Written

Bronze

  • Warbonds: Earn 450 Warbonds in multiplayer
  • Up to the challenge: Complete one challenge in the campaign
  • Up close and personal: Perform a melee kill on 10 enemies anywhere in the campaign
  • Through Mud and Blood: Complete Through Mud and Blood
  • The Runner: Complete The Runner
  • The Great War: Complete the campaign on Normal difficulty
  • Shock Wave: Kill 5 enemies by using dynamite in the campaign
  • Play the Objective: Complete 25 Squad Orders in multiplayer
  • Operations: Win 1 Operation in multiplayer
  • Nothing is Written: Complete Nothing is Written
  • Mightier than the shovel: Find the hidden Cavalry Sword and take down an enemy on the French countryside in the campaign
  • Friends in High Places: Complete Friends in High Places
  • Counter-sniper: Using a bolt action rifle, kill an enemy Scout in multiplayer
  • Corporal: Reach Rank 10 in multiplayer
  • Catching up on some reading: Collect one Field Manual in the campaign
  • Avanti Savoia!: Complete Avanti Savoia!

Ricordiamo che Battlefield 1 sarà disponibile dal prossimo 21 ottobre per PC, Xbox One e PS4.

L’articolo Battlefield 1, annunciati i 32 trofei disponibili per PS4 è estratto da GamesVillage.it.

Blue Reflections

Recentemente sono stati rilasciati nuovi screenshot per Blue Reflections, JRPG sviluppato da Gust che sarà disponibile per PS Vita e PS4.

Il titolo si propone come una classica avvenutra JRPG in cui andremo ad interpretare Hinako Shirai, che punta ad avere un futuro come una star del ballo. Successivamente però, avrà un incidente che non le permetterà di realizzare il suo sogno, a causa di infortunio ricevuto. E così incontrerà 2 misteriose ragazze che le proporranno di combattere come “reflector”, con la promessa di poterla curare dall’infortunio ricevuto.

Se siete curiosi di guardare alcuni screenshot di questo gioco, non vi resta che dare uno sguardo in calce all’articolo:

bluereflection-11-1 bluereflection-12-1 bluereflection-14-1 bluereflection-15-1

L’articolo Blue Reflections si mostra con nuove immagini è estratto da GamesVillage.it.

Roma – Il candidato repubblicano alle presidenziali dell'8 novembre Donald Trump continua la serie di affondi scomposti ripetendo come un mantra le accuse contro la stampa alleata della rivale democratica Hillary Clinton e sostiene che combatte contro elezioni truccate, precostituendo apparentemente le condizioni per contestare l'esito del voto in caso di sconfitta. Un'eresia negli Usa. Ma l'animosità di Trump gli si ritorce contro. Domenica non sono emerse nuove donne – siamo fermi a quota 9 – ad accusarlo di averle molestate ma l'acredine con cui attacca tutti quanti non la pensa come lui gli sta costando carissimo.

TUTTI I SONDAGGI PER CLINTON

Domenica tutte i sondaggi hanno un unico elemento in comune: Clinton conduce a livello nazionale e negli stati chiave. In alcuni casi cambiano solo i numeri del distacco. Se per 'Nbc/Wall Street Journal' Clinton stacca di ben 11 punti (48% a 37%, massimo vantaggio) Trump (6 punti in più rispetto a settembre), questo margine si riduce a soli 4 punti (erano 2 il mese scorso) per il sondaggio Abc/Washington Post che dà' l'ex segretario di Stato al 47% e il candidato del Grand Old Party (Gop) al 43%. Queste le tendenze a livello nazionale ma ancora più significativi i numeri a livello locale (L'elezione del presidente degli Stati Uniti è indiretta. L'inquilino della Casa Bianca è nominato non dai singoli cittadini ma da 538 grandi elettori espressi dai 50 Stati in proporzione alla popolazione e non alla loro superficie. Vince chi si aggiudica almeno 270 voti) Hillary Clinton, scrive la Cbs, ha allargato il suo consenso tra le donne, il che le garantisce un vantaggio del 6% su Donald Trump in 13 stati chiave in vista dele presidenziali Usa dell'8 novembre.

Molotov contro sede Gop in North Carolina

La candidata democratica alla Casa Bianca è avanti sul rivale repubblicano 46% a 40% in New Hampshire, Pennsylvania, Virginia, North Carolina, Georgia, Florida, Ohio, Michigan, Wisconsin, Iowa, Colorado, Nevada e Arizona. L'indagine ha inoltre evidenziato il vantaggio di 15 punti dell'ex first lady tra l'elettorato femminile: il 77% delle donne sostiene Trump, contro l'84% che si sono dichiarate in favore di Clinton. Inoltre quasi i tre quarti delle donne (73%) hanno dichiarato che il candidato repubblicano non rispetta il genere femminile e il 70% delle intervistate si sono sentite offese dal lunguaggio sessista emerso da un video del 2005 che ha fatto nei giorni scorsi irruzione nella campagna.

PENCE PRENDE LE DISTANZE DA TRUMP SU RUSSIA E BROGLI

Il candidato repubblicano alla vicepresidenza Mike Pence a 22 giorni dalle elezioni opera dei distinguo profondi da Trump. Da ultimo Pence ha sostenuto, a differenza del suo 'boss', che effettivamente "ci sono più e più prove che coinvolgono la Russia (nel tentativo di influenzare le elezioni Usa, ndr) e penso che ci dovrebbero essere gravi conseguenze" per Mosca, ha detto Pence prima alla Nbc. Sulle accuse di brogli di Trump l'attuale governatore dell'Indiana tenta di gettare acqua sul fuoco assicurando che il candidato del Gop "accetterà assolutamente il risultato del voto". Le parole di Pence suonano irrituali negli Usa, dove l'esito delle urne è stato sempre rispettato. Ma nel caso di Trump, il suo insistire nel parlare di "elezioni manipolate (rigged, ndr)" sembra una tattica per preparare il terreno al non ammettere la sconfitta nel caso di vittoria della rivale democratica la sera dell'8 novembre. Nella storia delle elezioni Usa una volta concluso lo scrutinio dei voti chi ha vinto è il presidente di tutti, anche dello sconfitto. Al massimo nel 2000 sono dovuti intervenire i giudici quando lo scarto tra il democratico Al Gore ed il repubblicano George W. Bush in Florida – lo Stato su cui si giocò tutto – fu di soli 537 voti. Ma anche nel celebre precedente tra John F. Kennedy e Richard Nixon nel 1960, quando la differenza fu di 112.000 voti a livello nazionale, il candidato repubblicano pur sottolineando lo scarto risicato non arrivò a contestare formalmente l'esito del voto.

CLINTON SCOMPARSA LASCIA LA SCENA TRUMP AUTOLESIONISTA

Da quando ha capito che più Trump parla e più perde voti, Hillary Clinton si è di fatto eclissata. Nella sua agenda non sono previsti interventi pubblici fino all'ultimo duello tv, quello del 19 ottobre a Las Vegas e dopo quello – al momento – non ne sono previsti altri per tutto il mese di ottobre. Per lei faranno comizi il marito Bill Clinton, che oggi ha due interventi in New Hampshire, l'ex rivale alle primarie Bernie Sanders, il candidato vicepresidente Tim Kaine, la figlia Chelsea. Iperattivo, invece, e spesso politicamente suicida il rivale repubblicano: Trump sarà a Green Bay in Wyoming, martedì 18 interverrà a Colorado Springs alle 13 locali e solo due ore dopo si sposterà a Grand Junction sempre in Colorado. Mercoledì si preparerà all'ultimo duello tv a Las Vegas dove dovrà tentare di tutto per provare a recuperare le due debacle precedenti. (AGI) 

La Nazione di Firenze, dopo lo striminzito pareggio casalingo della Fiorentina contro l’Atalanta, titola in apertura: “Fiorentina dove sei?”. Lo 0-0 del Franchi è stato molto deludente e la squadra è così uscita dal campo tra i fischi dei tifosi.

Baghdad – E' iniziata nella notte l'offensiva finale per la riconquista della città di Mosul, nel nord dell'Iraq mentre l'Onu lancia l'allarme per la sorte di un milione e mezzo di civili. Secondo quanto riferisce l'emittente televisiva "Sky Arabia", l'esercito iracheno è già riuscito in poco tempo ad abbattere la prima linea difensiva posta al di fuori della città avanzando dalla zona di Baashiqa. A supporto dell'offensiva irachena ci sono i caccia statunitensi che stanno bombardando con raid mirati i siti di difensa dell'Isis e in particolare la base di al Qiyara.

L'operazione scattata oggi è un "momento decisivo" per sconfiggere l'Isis, ha affermato il segretario alla Difesa Usa Ashton Carter, assicurando che gli Usa e il resto della coalizione internazionale "sono pronti ad appoggiare le forze di sicurezza irachene, i combattenti peshmerga e il popolo iracheno". Sulla stessa linea anche il generale Stephen Townsend, comandante della coalizione a guida Usa, secondo cui le operazioni potrebbero durare settimane o forse più: "Questa offensiva potrebbe essere una battaglia lunga e difficile", ha dichiarato assicurando che "gli iracheni sono preparati e noi li appoggeremo". 

Oltre alle milizie di Difesa popolari sciite, presenti con 9 mila uomini, partecipano anche i peshmerga curdi che stanno avanzando dalla direttrice di al Sawatir già conquistata ed avanzano perprendere altri 7 villaggi della zona di al Hamdania.

Siria, l'Isis perde la città dell'Apocalisse

L'offensiva è iniziata all'alba dopo l'annuncio in conferenza stampa del premier HayderAbadi. Le truppe di terra dell'esercito iracheno hanno iniziato a muoversi verso la zona di Sahl Ninve per poiavanzare su Mosul. L'esercito iracheno si muove anche dalla direttrice a sud di Mosul, quella di Hamam al Halil, che dista 50 chilometri dalla città dove è in corso unoscambio di colpi di artiglieria. A Mosul città invece si registrano numerosi incendi in quanto i jihadisti hanno dato alle fiamme i depositi di benzina per provocare alte colonne di fumo e ridurre la visibilità per i caccia che conducono i bombardamenti sulle loro postazioni. Intanto il vicesegretario generale dell'Onu per gli Affari umanitari Stephen O'Brien Asimismo ha espresso "profonda preoccupazione per la sicurezza di 1,5 milioni di civili" che vivono a Mosul e che potrebbero subire le conseguenze delle operazioni militari. "Alcune famiglie – ha aggiunto – corrono il rischio estremo di trovarsi in mezzo al fuoco incrociato o sotto quello dei cecchini".

Intanto decine di miliziani dell'Isis sarebbero scappati in Siria con le famiglie dopo l'inizio dell'offensiva per la riconquista di Mosul. Lo rivela la tv satellitare curda Rudaw, secondo la quale ci sono dai 3.000 ai 4.500 combattenti jihadisti a difendere la seconda città irachena, che controllano da più di due anni. (AGI) 

Nights of Azure 2: Bride of the New Moon

Recentemente sono rilasciate nuove immagini per Nights of Azure 2: Bride of the New Moon, secondo capitolo della saga.

Le immagini mostrano quali saranno alcuni dei servant presenti nel gioco, ovvero delle entità spirituali che aiuteranno la protagonista nella sua avventura. Il titolo avrà un gameplay simile al primo, ma migliorato sotto molteplici aspetti. Avrà una grafica potenziata e migliorerà il precedente Servans system presente nel titolo precedente. La trama di gioco si concentrerà sulla connessione emotiva che avverrà tra 3 ragazze, durante un’epica avventura. Nights of Azure 2: Bride of the New Moon sarà disponibile dal prossimo 22 Dicembre per PlayStation 4 e PlayStation Vita in Giappone, mentre non si sanno ancora notizie su un possibile rilascio in Occidente.

Se siete curiosi di dare un’occhiata, vi basterà guardare in calce all’articolo:

nightofazure2-6 nightofazure2-8 nightofazure2-9 nightofazure2-10

L’articolo Nights of Azure 2: Bride of the New Moon, mostrati i servant attraverso degli screenshot è estratto da GamesVillage.it.

Il Resto del Carlino di questa mattina apre con il pareggio tra Lazio e Bologna titolando: “Non è giusto”. Inesistente il rigore concesso ai laziali in pieno recupero della ripresa, con Immobile che pareggia la sfida con il tiro dagli undici metri.

Atelier Firis

Gust ha recentemente diffuso nuovi screenshot per Atelier Firis: Alchemist of the Mysterious JourneyJRPG in cui si dovrà interpretare un’alchimista in cerca di avventure.

Le immagini mostrano molti personaggi noti della saga, provenienti anche da titoli precedenti, che faranno la loro comparsa anche in questo videogame. Ricordiamo che come sempre per quanto riguarda i titolo di questa saga, molta importanza sarà data dal fattore alchimista e dall’utilizzo di questa arte di creazione. Atelier Firis: Alchemist of the Mysterious Journey sarà disponibile il prossimo 2 novembre in Giappone per PlayStation 4 e PlayStation Vita.

Se siete curiosi di dare un’occhiata, potete visionare le immagini rilasciate in calce all’articolo:

atelierfiris-1-1 atelierfiris-6-1 atelierfiris-9-1 atelierfiris-12-1

L’articolo Atelier Firis: Alchemist of the Mysterious Journey, diffusi nuovi screenshot è estratto da GamesVillage.it.