Newsletter
Flag Counter
Facebook Page
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Admin

(AGI) – Milano, 20 mag. – Ha fatto tappa a Milano la staffetta “L’esercito marciava…”, iniziativa promossa dalla forza armata in occasione della commemorazione del Centenario dell’inizio della 1° Guerra mondiale. La staffetta militare, partita da Trapani e con tappa finale domenica 24 a Trieste, e’ passata sotto la splendida cornice offerta dall’Arco della Pace. ‘evento ha avuto inizio con il consueto taglio del nastro da parte del comandante militare dell’Esercito, generale Antonio Pennino, alla presenza delle massime autorita’ militari e civili, tra le quali il Prefetto di Milano, Francesco Paolo Tronca, il Questore di Milano, Luigi Savina, l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Lombardia, Valentina Aprea, e l’assessore alla Sicurezza al Comune di Milano, Marco Granelli. Il generale Pennino nel corso del suo intervento ha ricordato che l’iniziativa vuole commemorare il centenario dall’entrata dell’Italia nella Grande Guerra che, a distanza di un secolo, offre uno dei principali spunti di riflessione per evocare l’importanza della pace tra i popoli. Inoltre, ha evidenziato il ruolo svolto oggi dall’Esercito che grazie alla capacita’ “dual-use” dei reparti dell’Arma del Genio, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, e’ in grado di intervenire in ogni momento, in sinergia con gli organi della Protezione Civile e le Prefetture, su tutto il territorio nazionale a supporto della comunita’, in attivita’ di pubblica utilita’, come testimoniato dal recente intervento in occasione delle alluvioni che hanno colpito il Paese. Momento chiave della manifestazione e’ stato l’arrivo della staffetta proveniente da Torino, con tedofora il caporal maggiore scelto Federica Dal Ri’, mezzofondista di punta del Centro sportivo olimpico dell’Esercito e che, scortata dagli allievi della Scuola Militare Teulie’ che portavano un grande drappo tricolore, e’ transitata sotto l’Arco della Pace, cedendo poi il testimone all’altro staffettista, il comandante della Teulie’, colonnello Gioacchino Violante. Il passaggio sotto l’Arco e’ stato ritmato dal suono della “Batteria Tamburi” degli Allievi della stessa Scuola Militare Teulie’. Il tedoforo subentrante e’ partito, invece, al suono del bersaglieresco pezzo musicale di “Flick e flock”. In serata la staffetta raggiungera’ Brescia. Nel corso dell’evento, le autorita’ civili e militari hanno consegnato agli eredi dei militari che hanno preso parte alla Grande Guerra copia di quel documento che costituisce la sintesi della storia militare dell’individuo: lo stato di servizio. Nella stessa occasione e’ stata anche premiata la Classe III C della Scuola media statale “G.B. Rubini” di Romano di Lombardia, risultata tra le vincitrici del concorso fotografico “La via della Grande Guerra”, promosso dall’Esercito e rivolto agli studenti con l’obiettivo di coinvolgerli nel ricordo attualizzato della Grande Guerra. Numeroso il pubblico che ha assistito all’evento e che ha potuto ammirare, negli stand espositivi organizzati dal Comando Militare Esercito Lombardia, i mezzi moderni dell’Esercito, tra cui il Lince, mezzo blindato usato soprattutto nelle missioni internazionali, insieme alle armi e alle uniformi della Grande Guerra dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito. (AGI) .

Koei Tecmo Europa ha annunciato oggi il prossimo arrivo di Samurai Warriors 4 II, il nuovo episodio della saga e seguito di Samurai Warriors 4.

Samurai Warriors 4 II

Quella di Samurai Warriors 4 II sarà una storia imperniata su un personaggio centrale. A differenza dei precedenti episodi della saga di Samurai Warriors, incentrati su una narrazione esplorativa delle varie regioni del Giappone feudale, questo titolo punta i riflettori sui protagonisti, raccontandone la storia in 13 affascinanti capitoli. Questi capitoli ruotano intorno nove personaggi: alcuni presenti in Samurai Warriors 4, tre sono i preferiti dei fan degli episodi precedenti e a completare la lista, una new entry originale.

Samurai Warriors 4 II Naomasa Ii - Pose 01 Samurai Warriors 4 II Naomasa Ii - Pose 02

Samurai Warriors 4 II Naomasa Action 1
Samurai Warriors 4 II Naomasa Action 2
Samurai Warriors 4 II Naomasa Action 3
Samurai Warriors 4 II Naomasa Action 4
Samurai Warriors 4 II Naomasa Action 5
Samurai Warriors 4 II Naomasa Event 1
Samurai Warriors 4 II Naomasa Event 2
Samurai Warriors 4 II Naomasa Event 4

Il gioco sarà caratterizzato da molte funzionalità nuove come il sistema di combattimento in battaglia e di sviluppo dell’azione e dei personaggi. Un’ulteriore novità è rappresentata dalla modalità Endless Castle, molto impegnativa, ma anche ricca di incentivi e premi. I giocatori possono scegliere di entrare e lottare per sopravvivere il più a lungo possibile o di combattere contro il tempo e vedere quanto riescono ad andare lontano, affrontando i livelli sempre più difficili del castello!

Eccovi il trailer di annuncio:

Samurai Warriors 4 II è attualmente in sviluppo per PlayStation 4 e sarà lanciato in Europa il 2 ottobre 2015.
Maggiori informazioni sul gioco, inclusi nuovi dettagli sui 13 Samurai protagonisti saranno resi noti nel corso dei prossimi mesi; nel frattempo Koei Tecmo ha annunciato che presenterà una prima demo giocabile ai fan, in occasione della MCM London Expo.

Vi lasciamo con una corposa galleria di immagini del gioco:

Samurai Warriors 4 II Battle 01
Samurai Warriors 4 II Battle 02
Samurai Warriors 4 II Battle 03
Samurai Warriors 4 II Battle 04
Samurai Warriors 4 II Event 01
Samurai Warriors 4 II Event 02
Samurai Warriors 4 II Event 03
Samurai Warriors 4 II Story Mode 0
Samurai Warriors 4 II Story Mode 2
Samurai Warriors 4 II Story Mode 3
Samurai Warriors 4 II Survival Mode 01
Samurai Warriors 4 II Survival Mode 02

(AGI) – Bolzano, 20 mag. – E’ arrivato il previsto vortice ciclonico sull’Italia. Dopo il passaggio di Ferox, oggi e’ il turno di Venere che portera’ temporali diffusi al Nord e al Centro. La redazione web del sito www.iLMeteo.it comunica che oggi il tempo sara’ molto instabile al Nord e sulla Toscana settentrionale con frequenti piogge e temporali localmente forti, specie sui settori montuosi.

Piogge in arrivo anche su Lazio meridionale, Abruzzo e Molise. Da domani il ciclone Venere iniziera’ a spostarsi verso la Corsica e quindi verso il mare Adriatico portando diffuso maltempo, anche intenso sulla Pianura Padana, il Nordest e regioni adriatiche. Tra domani e sabato tanta pioggia al Nordest e al Centro con diffusi temporali e locali nubifragi, specie su Emilia Romagna. Calo termico generale con la neve che tornera’ a scendere sulle Alpi sopra i 1200/1400 metri. Regioni meridionali decisamente piu’ soleggiate.

In Alto Adige questa mattina la neve ha fatto la sua ricomparsa, causando diversi disagi al traffico pesante sull’asse del Brennero. Pioggia a fondovalle e netto, anche di oltre 15 gradi, e’ il calo delle temperature.

Sull’autostrada A22 nel tratto compreso tra la barriera di Vipiteno ed il valico di confine con l’Austria le corsie sono parzialmente innevate. Situazione piu’ critica in territorio austriaco dove la corsia verso l’Italia e’ stata chiusa per un breve periodo per consentire ai mezzi spargisale di pulire la carreggiata.

La nevicata sta causando in entrambe le direzioni rallentamenti e code di mezzi pesanti tra Brennero e Schoenberg dove e’ necessaria l’attrezzatura invernale. Per il ponte di Pentecoste, festivita’che si celebra in Germania, Austria ed in Alto Adige tra sabato 23 e lunedi’ 25, e’ previsto un notevole incremento del traffico soprattutto verso l’Italia. Restano chiusi i passi Stelvio e Rombo.

In direzione sud un cantiere tra Chiusa e Bolzano Nord sta causando una coda di 6 chilometri. Sulle montagna della cresta di confine i fiocchi bianchi sono caduti gia’ poco sopra i 1.300 metri.

Arriva il maltempo anche sul Veneto, con cielo in prevalenza molto nuvoloso e precipitazioni che, oggi e domani, potranno essere a carattere di rovescio o temporale anche intenso.

(AGI) – Roma, 20 mag. – Non c’e’ soltanto il caso della tassista picchiata, violentata e rapinata l’8 maggio scorso in una stradina isolata in zona Ponte Galeria. Ad aggravare la posizione di Simone Borgese, il 30enne romano cameriere ‘a chiamata’ nei ristoranti, attualmente detenuto a Regina Coeli per quella aggressione, potrebbero esserci altri due episodi che procura e Squadra Mobile stanno vagliando con molta cautela e attenzione. Lo scorso aprile, secondo la denuncia presentata da un’altra tassista, Borgese si sarebbe masturbato nel suo taxi prima di darsi alla fuga. C’e’ poi l’integrazione di una denuncia di una minorenne che sostiene di aver subito nel giugno dello scorso anno una serie di palpeggiamenti da parte di Borgese mentre si trovava in ascensore. In entrambi i casi, l’uomo sarebbe stato riconosciuto dalle due donne sulla base delle fotografie pubblicate dai giornali in questi giorni. Mentre per l’aggressione dell’8 maggio verra’ chiesto il giudizio immediato (che consente di approdare subito in aula, davanti al tribunale, ‘saltando’ la fase dell’udienza preliminare), il pm Eugenio Albamonte sta valutando se sentire la minorenne in sede di incidente probatorio, cosi’ da attribuire un valore di prova consolidato, in caso di processo, alle dichiarazioni della ragazzina cui sara’ chiesto anche di procedere a una ricognizione visiva dell’aggressore. (AGI) .

(AGI) – Washington, 20 mag. – Insulti razzisti a Barack Obama, sul nuovo profilo Twitter inaugurato lunedi’: “Hello N*gger, Conservatives welcome President Obama To Twitter”, e’ stato uno dei commenti al primo tweet del presidente americano. L’account da cui sono partiti gli insulti e’ stato chiuso, ma l’episodio e’ stato denunciato dal giornalista Jonathan Capehart del Washington Post. Oltre a chiamarlo “negro”, l’utente ha augurato al primo presidente Usa afroamericano di “prendersi un cancro”. “Senza dubbio, Obama non sara’ rimasto sconvolto o sorpreso dall’accoglienza razzista che ha ricevuto”, ha commentato Capehart, in un articolo del Post rilanciato su Twitter, “dopo tutto, si tratta di un uomo che subisce offese da sei anni, ma mi chiedo se in fondo non sia comunque deluso”. (AGI) .

(AGI) – Damasco, 20 mag. – Centinaia di statue sono state rimosse dal sito archeologico patrimonio dell’Unesco di Palmira, la citta’ siriana minacciata dall’avanzata dell’Isis, e spostate in luoghi sicuri. Lo ha comunicato il direttore delle antichita’ e dei musei siriani Maamoun Abdulkarim, secondo il quale “piccoli gruppi” di miliziani jihadisti sono gia’ entrati nel centro della citta’, il cui nome arabo e’ Tadmur. “Abbiamo spostato in luoghi sicuri centinaia e centinaia di statue. Temiamo ora per il museo e per i tanti reperchi antichi che non possiamo spostare”, ha spiegato. (AGI)

Bethesda ha pubblicato un nuovo trailer di The Executioner, il terzo e ultimo add-on di The Evil Within in uscita il 26 maggio.

The Executioner mette il giocatore al centro di una sanguinosa arena, vestendo in prima persona i panni del Custode. Armato inizialmente del suo celebre martello, il giocatore si troverà a dar battaglia a una schiera dei nemici più conosciuti dell’immaginario di The Evil Within per sbloccare nuove armi e nuovi potenziamenti.
Ambientato nella tenuta dei Victoriano, The Executioner offre combattimenti corpo a corpo in prima persona mischiati a esplorazione… e al mistero dell’uomo costretto suo malgrado a diventare il terribile Custode.

The Executioner è l’ultimo add-on di The Evil Within, che va a completare i contenuti del Season Pass.
Al prezzo di 19,99 euro, il Season Pass offre uno sconto su tutti e tre i contenuti aggiuntivi del gioco, inclusi i primi due DLC The Assignment e The Consequence. Il Season Pass di The Evil Within è disponibile su PSN, Xbox Live e altre piattaforme digitali.
The Executioner può anche essere acquistato separatamente al prezzo di 4,99 euro.

nuovo trailer di The Executioner

(AGI) – Roma, 20 mag. – I parlamentari della Lega Nord hanno presentato, in una caserma dell’Arma, un esposto contro il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e i ministri dell’Interno e degli Esteri, Angelino Alfano e Paolo Gentiloni, “in quanto non tutelano la sicurezza nazionale e dei cittadini di questo Paese”, sulla scia dell’arresto del presunto terrorista marocchino fermato oggi a Milano con l’accusa di essere uno degli organizzatori dell’attentato al museo del Bardo di Tunisi, che sarebbe giunto in Italia su un barcone carico di immigrati. Ed e’ alla stazione dei Carabinieri di piazza San Lorenzo in Lucina che si sono presentati questo pomeriggio Massimiliano Fedriga, capogruppo alla Camera del Carroccio, insieme a una decina di parlamentari leghisti. “Vogliamo che la magistratura accerti se ci sono delle responsabilita’ e continueremo con queste azioni eclatanti e forti perche’ la politica dell’invasione incontrollata di questo governo deve terminare”, dicono gli esponenti del Carroccio. La Lega, ha aggiunto Fedriga, ha piu’ volte segnalato la presenza di terroristi sui barconi in arrivo in Italia dalle coste del nord Africa. “Nell’esposto – sottolinea il parlamentare – segnaliamo i fatti, le informative fatte dal governo in aula dove negavano il rischio di infiltrazioni terroristiche all’interno dei barconi. Piu’ volte lo abbiamo segnalato ma c’e’ stato risposto che siamo sciacalli, razzisti, xenofobi. Semplicemente, e ci rammarichiamo di avere avuto ragione, segnalavamo che il rischio c’era e che si doveva e si deve tutelare la sicurezza dei cittadini e del Paese”. (AGI) .