Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Dating

Roma – Oltre 170 esemplari da tutto il nord Italia, circa 350 partecipanti e un mare di coccole e baci. E' questo il risultato dell'11° #BulldogDay del CBIL, il Club dei Bulldog Inglesi Lombardi, che si è tenuto domenica pomeriggio al Parco della Trucca di Bergamo. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Bergamo, è stata anche l'occasione, oltre che per divertirsi, anche per raccogliere fondi a favore dell'EBRI. L'English Bulldog Rescue Italia, che si prende cura dei bulldog meno fortunati, che necessitano di cure o che sono stati abbandonati. 

 

//

 

di Vincenzo Castellano

Roma – Torna il Gran Ballo Viennese di Roma, quest'anno in favore di Make -A-Wish Italia, per realizzare il desiderio di bambini e ragazzi affetti da gravi patologie. Ventisei ragazze d'età compresa tra i 15 ai 24 anni provenienti da tante Lazio, Campania, Lombardia, Liguria, Puglia, Sicilia e Toscana, sono state accompagnate dai militari del primo Reggimento Granatieri di Sardegna. A coronare il sogno di rappresentare l'Italia all'Opernball Vienna sarà la coppia formata da Martina Salomoni, di Roma, e Marco Iovieno, da Positano.

Quest'anno l'evento è stato inserito nel programma di celebrazioni del centenario della "Grande Guerra", un modo per sottolineare il forte legame di amicizia che Italia e Austria hanno costruito in questi 100 anni dal primo conflitto mondiale. Simbolo di questo legame sono stati quattro soldati austriaci e quattro soldati italiani, accompagnati dai loro comandanti.

"Make-A-Wish Italia Onlus" è un'organizzazione non profit che realizza i desideri di bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 17 anni, colpiti da malattie che mettono a rischio la loro sopravvivenza. E' presente in 50 Paesi nei 5 continenti e attiva in Italia da 12 anni. A raccontare l'esperienza con "Make-A-Wish" è stata la mamma di Francesca, 17 anni, affetta da osteosarcoma, che nel 2013 espresse come desiderio proprio quello di partecipare a questo Gran Ballo. Un toccante racconto che ha convolto tutti i partecipanti. L'incanto e la magia dei Balli Viennesi e' stata ricreata attraverso l'orchestra giovanile Pueri Symphonici diretta dal Maestro Lorenzo Lupi che per tutta la serata ha scandito l'atmosfera romantica dell'evento. (AGI) 

di Francesca Venturi

Bruxelles – Nonostante la crisi, che sei anni fa ha provocato la perdita di un quarto del giro di affari e di 300mila posti di lavoro oltre alla delocalizzazione, l'industria della moda in Europa dà ancora lavoro a 1,7 milioni di persone per un fatturato complessivo di 169 miliardi di cui oltre 44, pari al 26,5%, destinato ai mercati extraeuropei. E l'Italia continua a essere al primo posto, rappresentando oltre un terzo della produzione complessiva e oltre il 30% del fatturato, anche se meno di un quarto degli addetti (458mila). La ricerca nel campo dei nuovi tessuti tecnici, la digitalizzazione e una spinta al cosiddetto "re-shore", il ritorno alla produzione locale dopo una fase in cui la concorrenza aveva spinto molte aziende a delocalizzare, sono i temi su cui il settore deve puntare per tornare a crescere. Francesco Marchi, direttore generale di Euratex, la federazione europea del settore, ha spiegato all'Agi punti chiave della strategia presentata oggi a Bruxelles. "L'elemento principale su cui puntare per rafforzare la ripresa del settore, ancora timida, è il cambiamento dell'approccio: anche nell'industria della moda bisogna puntare sull'innovazione e la digitalizzazione – ha premesso – per questo servono maggiori investimenti strutturali, le infrastrutture devono funzionare e occorre incentivare le aziende a produrre localmente con applicazioni digitali. L'eccesso di delocalizzazione ha provocato la perdita del controllo sulla produzione".

SI RIPARTE DALLA 'REGIO TEX'
In Italia per esempio, ha ricordato Marchi, è in forte crescita il settore dei tessuti tecnici, che dipende moltissimo dagli investimenti in ricerca e innovazione. Da Bruxelles le piccole imprese europee del settore possono ottenere contributi all'innovazione, ma secondo Euratex l'approccio deve essere regionale e per questo è stata lanciata l'iniziativa RegioTex, per sostenere le autorità regionali nell'individuare i settori innovativi su cui puntare e creare una rete di regioni europee particolarmente attive nella moda per scambi e collaborazioni operative. Inoltre, si pensa a strumenti di finanziamento trans-regionali per sostenere la ricerca. Per la Lombardia, che rappresenta oltre un quinto della produzione nazionale del settore con le sue 12mila aziende (su 47mila) e 100mila addetti, è oggi a Bruxelles l'assessore allo sviluppo economico Mauro Parolini. "Ci sono questioni, come i brevetti, su cui possiamo condividere molto con altre regioni europee per aumentare la competitività delle imprese locali – ha detto all'Agi – e pensiamo che molto si possa fare anche per incoraggiare il 're-shore': per ora chi lo fa rappresenta un esempio, ma stiamo cercando di renderlo più facile, anche dal punto di vista amministrativo". (AGI) 

Roma – Chiusura della sede e dell'ufficio stile di Milano con il trasferimento di tutte le funzioni a Osmannoro (Firenze) e una riduzione dell'organico a livello mondiale di circa 200 dei 672 dipendenti complessivi. Sono queste le misure principali del piano di riorganizzazione della Roberto Cavalli Spa illustrate oggi ai sindacati e che prevede anche la razionalizzazione della produzione, della logistica e della rete retail, attraverso una serie di chiusure e/o ricollocazione di alcuni negozi, e la semplificazione dell'assetot aziendale.

Peter Dundas lascia la direzione creativa

"Il progetto", sottolinea una nota, "è finalizzato al ritorno alla redditività a livello operativo della Società nel 2018 e ad assicurare solide prospettive per il rilancio del marchio". Gian Giacomo Ferraris, amministratore delegato del Gruppo, ha commentato: "L'industria della moda sta attraversando tempi difficili, dettati da una significativa contrazione dei consumi in diversi mercati chiave e da una sostanziale trasformazione delle dinamiche del settore. In questo contesto, solo i marchi iconici, con un modello di business coerente e un'organizzazione efficiente saranno in grado di sopravvivere. Dopo la mia iniziale analisi del Gruppo, credo che Cavalli abbia tutto ciò che serve per avere successo, ma i costi della Società devono essere in linea con i ricavi e questo è l'obiettivo che intendiamo raggiungere". (AGI) 

Milano – Dopo tre stagioni, Roberto Cavalli e il direttore creativo Peter Dundas annunciano la separazione. La collezione Primavera/Estate 2017, presentata a Milano lo scorso 21 settembre durante la settimana della Moda, è stata l'ultima disegnata da Peter Dundas per Roberto Cavalli.

Commentando l'annuncio, Gian Giacomo Ferraris, amministratore delegato di Roberto Cavalli, ha ringraziato Dundas "a nome di Roberto Cavalli e dei suoi azionisti per il suo contributo al marchio, augurandogli il meglio per il suo futuro. In questo periodo di transizione e trasformazione – ha aggiunto – il team stilistico del marchio continuerà a disegnare le collezioni; la nomina del nuovo direttore creativo sarà annunciata a tempo debito".

Dal canto suo Peter Dundas, che era direttore creativo di Cavalli dal 2015, ha ringraziato "Roberto Cavalli e tutto il Gruppo per questa preziosa esperienza. E auguro loro – ha detto – un percorso futuro di successo. Sono particolarmente grato agli ateliers e al team che hanno condiviso con me questa avventura". (AGI) 

Roma – "Che cos'ha di speciale Andrea? Ha la completa consapevolezza di se stesso. E' un uomo forte, sereno, che non ha paura di niente. Se ne frega dei meccanismi perversi della notorieta' e pochi riescono a fregarsene. E' un uomo follemente libero, sotto ogni punto di vista" così Belen Rodriguez parla, per la prima in esclusiva con il settimanale "Chi", del suo nuovo compagno, il campione di MotoGp Andrea Iannone.

I due fidanzati, che sono insieme da poche settimane, hanno trascorso il primo weekend tutti soli al San Luis un resort immerso nei boschi a Merano. Qui i due innamorati si sono concessi lunghi bagni nell'acqua calda di una fonte termale e passeggiate tra i boschi, a piedi e in bicicletta. Dettaglio romantico scelto dallo stesso Iannone, come alloggio una casa costruita sugli alberi. (AGI) 

Roma – Maria Elena Boschi si presenta sul red carpet e l'anteprima di 'The Young Pope' si illumina. Radiosa, capelli sciolti e sorriso rilassato, il ministro per le Riforme era accompagnata dal sindaco di Firenze, Dario Nardella. Tuta pantalone nera, sblusata in vita, con le spalle scoperte e, al collo, cinque fili di perle abbaglianti, la Boschi si è prestata ai flash dei fotografi come una star consumata, tanto da oscurare sui social le star vere, quelle della fiction firmata da Paolo Sorrentino che il 21 ottobre debutterà su Sky Atlantic. (AGI)

Roma – Pausa campionato con 'fuga' a Gardaland per Mauro Icardi, che si è concesso un fine settimana al Gardaland Adventure Hotel con la moglie e manager Wanda Nara e i bambini. Insieme a loro anche il nuovo difensore dell’Inter, l’argentino Cristian Ansaldi

Dopo il fresco annuncio del rinnovo con la maglia nerazzura, l’attaccante dell’Inter ha trascorso la giornata alternando le passeggiate per il Parco in perfetto stile horror per l’avvio di Gardaland Magic Halloween ai giri su giostre e attrazioni. Icardi non si è fatto scappare l’opportunità di scaricare l’adrenalina degli ultimi giorni su Raptor insieme all'amico Cristian. Da Fantasy Kingdom a Kung Fu Panda, passando per Oblivion, il calciatore ha sfruttato l’occasione- complice la bella giornata – per trascorrere un momento in totale tranquillità lontano dagli scarpini… ma non dai fan. Selfie e autografi con grandi e piccoli tifosi hanno animato la gita. Icardi, che sarà presto padre di un’altra bimba, ha raccontato quanto si diverte a fare il papà giocando con i figli appena può e organizzando qualche scherzetto in occasione di Halloween. 

Parlando del rinnovo del contratto con l’Inter, il capocannoniere si è detto orgoglioso del ruolo di capitano di una grande squadra. Ancor più perché il suo predecessore è stato Javier Zanetti, argentino come lui, che l’ha indossata per tanto tempo: “E’ un grande onore per me”, ha detto Maurito. (AGI)

Flag Counter
Facebook Page
Video Calciomercato
Oops, something went wrong.
Video Sport News
Oops, something went wrong.