Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Informatica

(AGI) – Milano, 7 lug. – Un algoritmo per sconfiggere Ebola.
Con questo progetto, un liceale italiano e’ entrato nel
ristretto gruppo di 90 finalisti della quinta edizione di
Google Science Fair, la piu’ grande competizione scientifica al
mondo, che offre a giovani scienziati, ricercatori e inventori
tra i 13 e i 18 anni, appassionati di scienza e tecnologia, la
possibilita’ di provare a realizzare qualcosa di ambizioso,
presentando progetti in linea con il tema “E’ la tua occasione
per cambiare il mondo”. Andrea Senacheribbe, astigiano,
studente del Liceo Scientifico “F. Vercelli” di Asti, e’ tra i
90 finalisti annunciati oggi in un Hangout on Air su Google+.
Il suo progetto, focalizzato sulla creazione di un algoritmo
genetico per la ricerca di un farmaco anti-Ebola, si e’
distinto tra le migliaia di proposte pervenute da piu’ di 90
Paesi, con Regno Unito, India, Stati Uniti, Brasile e Turchia
in cima alla “top 5” per numero di progetti presentati. Con il
suo algoritmo genetico, Andrea Senachribbe, ha individuato due
potenziali molecole che potrebbero essere utilizzate a scopo
farmacologico per sviluppare farmaci efficaci nella lotta
contro l’Ebola. Il 4 agosto 2015, tra i 90 finalisti saranno
selezionati i 20 vincitori che si aggiudicheranno uno dei
numerosi premi tra i quali, il piu’ prestigioso, una borsa di
studio di 50.000 dollari. Tra i premi in palio anche, programmi
di formazione curati da Scientific American e Google, una
spedizione alle Galapagos con il National Geographic,
l’opportunita’ di incontrare i designer LEGO presso la sede
centrale in Danimarca, nonche’ la possibilita’ di visitare la
nuova navicella spaziale realizzata da Virgin Galactic presso
la base Mojave Air and Spaceport.
.

(AGI) – Roma, 7 lug. – Vodafone lancia, per prima in Italia, i
servizi 4G Voice, basati su tecnologia VoLte (Voice Over Lte),
che consentono, gia’ da oggi, di effettuare chiamate in alta
definizione su rete 4G e la condivisione in contemporanea di
contenuti digitali utilizzando l’applicazione Call +. In questo
modo, sottolinea una nota, i clienti hanno una qualita’ della
voce piu’ nitida, piu’ stabile e isolata dai rumori circostanti
e, al tempo stesso, possono utilizzare la velocita’ dei dati 4G
anche durante la chiamata, esperienza non possibile fino ad
oggi.
Call+ e’ l’applicazione che arricchisce l’esperienza di
comunicazione. E’ possibile far apparire sullo schermo
dell’interlocutore la chiamata in arrivo con l’oggetto di cui
vogliamo parlare, oppure l’immagine che vogliamo condividere.
Nel corso della telefonata si possono aggiungere contenuti – da
una posizione indicata su una mappa, a una foto scattata al
momento – ma anche attivare una videochiamata in 4G con un
semplice clic. (AGI)
.

(AGI) – Roma, 7 lug. – Grecia, bidet, giallo, pesca, ecco
alcune delle parole piu’ “cercate” sul web dagli italiani
durante l’estate 2015, in base alla classifica stilata da
Google. Online si cercano consigli per il look, per le mete di
vacanza e sugli oggetti da viaggio per prepararsi al brek
estivo. In tema di attualita’, al primo posto tra le ricerche
emergenti, spicca come evento dell’anno Expo. Parlando di mete
di vacanza piu’ cercate e’ evidente l’interesse per le
localita’ balneari e in particolare quelle del bacino del
Mediterraneo, prima tra tutte la Grecia, seguita dalla Puglia e
dalla Croazia. Gli italiani, pero’,sono anche un popolo
previdente che si informa sugli oggetti da non dimenticare a
casa. Ecco dunque che, al primo posto della classifica “Oggetti
da viaggio”, si posiziona il bidet seguito dalla piastra per
capelli e dall’idropulsore. Anche per questa estate si
confermano molto ricercate le diete: Dukan, mediterranea e a
zona in cima alla classifica e le calorie, in particolare
quella della frutta come: ciliegie, banane, mele e meloni.
In fatto di look e stile le italiane non vogliono farsi
trovare impreparate: in valigia, quindi, sempre un vestito
giallo, uno smalto color pesca e un costume con gonnellino da
indossare solo con un fresco e pratico taglio di capelli wob.
(AGI)

(AGI) – Lussemburgo, 6 lug. – La prossima settimana Amazon
compie 20 anni e, alla vigilia del suo compleanno, l’azienda
presenta Prime Day, un nuovo evento globale di shopping che
offrira’ un numero di offerte ancora maggiore rispetto al Black
Friday, in esclusiva per i clienti Prime.
Mercoledi’ 15 luglio, i nuovi iscritti e tutti coloro che
sono gia’ clienti Prime avranno l’opportunita’ di acquistare
centinaia di prodotti scontati, grazie a Offerte Lampo e
Offerte del Giorno a loro riservate, e di ricevere il tutto con
spedizioni veloci e gratuite.
Le offerte saranno disponibili per i clienti Prime di Gran
Bretagna, Stati Uniti, Spagna, Giappone, Italia, Germania,
Francia, Canada e Austria a partire dalla mezzanotte; ulteriori
offerte verranno lanciate nel corso della giornata. Per
partecipare a Prime Day, i clienti Amazon non ancora iscritti a
Prime possono iscriversi e provare gratuitamente il servizio
per 30 giorni al link amazon.it/primeday.
“Prime Day e’ un evento globale di una sola giornata che
mettera’ a disposizione un numero di offerte ancora maggiore
rispetto al Black Friday, in esclusiva per gli iscritti a
Prime. I clienti ci comunicano ogni giorno il loro
apprezzamento per il servizio Prime e desideriamo continuare a
migliorarlo” dice Greg Greeley, Vice Presidente di Amazon
Prime. “Chi non e’ ancora cliente Prime desiderera’ diventarlo
per non perdere neanche una di queste offerte.”
“In occasione del Prime Day offriremo ai clienti Prime
centinaia di offerte speciali. In Italia, metteremo a
disposizione dei clienti un numero di offerte 4 volte superiore
rispetto a quelle disponibili durante l’intera settimana del
Black Friday,” afferma Francois Nuyts, Country Manager di
Amazon Italia e Spagna. “Il programma Prime e’ stato lanciato
nel 2010 con consegne in 2-3 giorni su oltre due milioni di
prodotti. Da allora abbiamo incrementato la selezione dei
prodotti coperti dal servizio, fino a raggiungere 8 milioni di
prodotti con consegna in 2-3 giorni e piu’ di un milione di
prodotti con consegna in un giorno. Prime Day e’ l’ultimo
vantaggio che viene offerto ai clienti Prime e ulteriori
vantaggi e servizi verranno aggiunti al programma nel corso del
tempo”. (AGI)
.

(AGI) – Roma, 6 lug. – “The Sure Path”, un servizio di user
tracking che suggerisce ai clienti le offerte migliori in base
allo stile di guida e “PD-Watch” un wearable per prevenire il
Parkinson beneficeranno di Borse di studio di 15.000 Euro e di
un Percorso di accelerazione. Un Premio speciale al progetto di
mappatura del rischio ambientale attraverso droni e altri
strumenti innovativi. E’ l’esito di ‘Think4South’, il concorso
per Start-Up voluto dalle assicurazioni Groupama e da Luiss
EnLabs.
“Immaginare di far diventare l’Italia una piattaforma di
sperimentazione e’ importante anche per lo sviluppo economico
del Paese. Le start up portano un tessuto di innovazione
fondamentale, ma non e’ sufficiente creare le condizioni
finanziarie, occorre una sinergia con le grandi aziende.
Crediamo che nuova occupazione e nuova impresa possano venire
dalle giovani generazioni, se affiancati da mentor, per questo
supportiamo iniziative come questa di Groupama Assicurazioni”
ha dichiarato Andrea Gumina, Consigliere del Ministero dello
Sviluppo economico durante la conferenza stampa di premiazione
della prima edizione di Think4south, l’innovation program di
Groupama Assicurazioni nato a febbraio scorso per premiare e
supportare progetti capaci di offrire soluzioni tecnologiche
innovative per la prevenzione del rischio dedicato a nuove
Start Up e giovani tra i 18 e i 35 anni residenti nelle regioni
del Sud Italia.
I progetti vincitori – che beneficeranno del contributo
economico di 15.000 Euro e dell’ingresso nel programma di
accelerazione di Luiss EnLabs – sono stati selezionati fra
oltre 400 progetti ricevuti per il forte impatto innovativo
basato su tecnologie digitali avanzate, la capacita’ di
rispondere a bisogni e un business plan sostenibile. La giuria
composta dal Top Management di Groupama Assicurazioni,
rappresentanti dell’Acceleratore “la fabbrica delle start up”,
esperti di Swiss Re e STMicroelectronics, con forte
specializzazione su prevenzione del rischio, li ha scelti tra
gli 8 finalisti che lo scorso 26 maggio hanno presentato la
loro idea innovativa direttamente presso la sede di Groupama.
The Sure Path, candidato per la categoria “Mobilita’ e
Sicurezza” e’ il progetto primo classificato presentato dalla
start up Park Smart di Catania che offre una risposta efficace
al problema della scelta della polizza assicurativa
intervenendo a monte del processo decisionale dei clienti,
grazie ad un innovativo servizio di user tracking capace di
fornire indicazioni sullo stile di guida, suggerendo offerte
personalizzate basate su dati quantitativi e qualitativi.
Pd-Watch, candidato nella categoria Rischi Sanitari, e’ un
progetto presentato da Luigi Battista, un giovane trentenne di
Potenza che ha ideato un dispositivo medico wearable in grado
di effettuare un monitoraggio continuo a lungo termine per
supportare la diagnosi del morbo di Parkinson in soggetti a
rischio, monitorare nel tempo la malattia e quantificare gli
effetti terapeutici del piano di cura in atto inviando le
informazioni agli operatori sanitari specializzati.
Premio speciale per il progetto terzo classificato
“Prevenzione, controllo e monitoraggio ambientale” di Messina
che ricevera’ la polizza numero zero dell’offerta assicurativa
dedicata alle start up lanciata Groupama Assicurazioni nel
corso della conferenza.
“Think4South ha puntato su tre leve: sostegno all’economia
del Sud Italia, Prevenzione come leva per lo sviluppo e
Innovazione tecnologica al servizio della prevenzione del
rischio”
ha dichiarato Yuri Narozniak, Vice Direttore Generale di
Groupama Assicurazioni, “Crediamo che questa iniziativa abbia
fatto scuola e ne e’ una prova il fatto che il nostro Gruppo
abbia deciso di estenderla a livello internazionale. E’ con
soddisfazione che vi anticipiamo la seconda edizione del
progetto grazie al sostegno dei nostri partner Luiss EnLabs “La
fabbrica delle start up”, STMicroelectronics e Swiss Re.” (AGI)

(AGI) – Roma, 6 lug. – “The Sure Path”, un servizio di user
tracking che suggerisce ai clienti le offerte migliori in base
allo stile di guida e “PD-Watch” un wearable per prevenire il
Parkinson beneficeranno di Borse di studio di 15.000 Euro e di
un Percorso di accelerazione. Un Premio speciale al progetto di
mappatura del rischio ambientale attraverso droni e altri
strumenti innovativi. E’ l’esito di ‘Think4South’, il concorso
per Start-Up voluto dalle assicurazioni Groupama e da Luiss
EnLabs.
“Immaginare di far diventare l’Italia una piattaforma di
sperimentazione e’ importante anche per lo sviluppo economico
del Paese. Le start up portano un tessuto di innovazione
fondamentale, ma non e’ sufficiente creare le condizioni
finanziarie, occorre una sinergia con le grandi aziende.
Crediamo che nuova occupazione e nuova impresa possano venire
dalle giovani generazioni, se affiancati da mentor, per questo
supportiamo iniziative come questa di Groupama Assicurazioni.”
ha dichiarato Andrea Gumina, Consigliere del Ministero dello
Sviluppo economico durante la conferenza stampa di premiazione
della prima edizione di Think4south, l’innovation program di
Groupama Assicurazioni nato a febbraio scorso per premiare e
supportare progetti capaci di offrire soluzioni tecnologiche
innovative per la prevenzione del rischio dedicato a nuove
Start Up e giovani tra i 18 e i 35 anni residenti nelle regioni
del Sud Italia.
I progetti vincitori – che beneficeranno del contributo
economico di 15.000 Euro e dell’ingresso nel programma di
accelerazione di Luiss EnLabs – sono stati selezionati fra
oltre 400 progetti ricevuti per il forte impatto innovativo
basato su tecnologie digitali avanzate, la capacita’ di
rispondere a bisogni e un business plan sostenibile. La giuria
composta dal Top Management di Groupama Assicurazioni,
rappresentanti dell’Acceleratore “la fabbrica delle start up”,
esperti di Swiss Re e STMicroelectronics, con forte
specializzazione su prevenzione del rischio, li ha scelti tra
gli 8 finalisti che lo scorso 26 maggio hanno presentato la
loro idea innovativa direttamente presso la sede di Groupama.
The Sure Path, candidato per la categoria “Mobilita’ e
Sicurezza” e’ il progetto primo classificato presentato dalla
start up Park Smart di Catania che offre una risposta efficace
al problema della scelta della polizza assicurativa
intervenendo a monte del processo decisionale dei clienti,
grazie ad un innovativo servizio di user tracking capace di
fornire indicazioni sullo stile di guida, suggerendo offerte
personalizzate basate su dati quantitativi e qualitativi.
Pd-Watch, candidato nella categoria Rischi Sanitari, e’ un
progetto presentato da Luigi Battista, un giovane trentenne di
Potenza che ha ideato un dispositivo medico wearable in grado
di effettuare un monitoraggio continuo a lungo termine per
supportare la diagnosi del morbo di Parkinson in soggetti a
rischio, monitorare nel tempo la malattia e quantificare gli
effetti terapeutici del piano di cura in atto inviando le
informazioni agli operatori sanitari specializzati.
Premio speciale per il progetto terzo classificato
“Prevenzione, controllo e monitoraggio ambientale” di Messina
che ricevera’ la polizza numero zero dell’offerta assicurativa
dedicata alle start up lanciata Groupama Assicurazioni nel
corso della conferenza.
“Think4South ha puntato su tre leve: sostegno all’economia
del Sud Italia, Prevenzione come leva per lo sviluppo e
Innovazione tecnologica al servizio della prevenzione del
rischio”
ha dichiarato Yuri Narozniak, Vice Direttore Generale di
Groupama Assicurazioni, “Crediamo che questa iniziativa abbia
fatto scuola e ne e’ una prova il fatto che il nostro Gruppo
abbia deciso di estenderla a livello internazionale. E’ con
soddisfazione che vi anticipiamo la seconda edizione del
progetto grazie al sostegno dei nostri partner Luiss EnLabs “La
fabbrica delle start up”, STMicroelectronics e Swiss Re.” (AGI)

(AGI) – Milano, 6 lug. – Per chi ama le flessioni, gli
allunghi, gli squat e i piegamenti, e vuole una motivazione in
piu’ per l’allenamento individuale oltre alla musica preferita,
Jabra presenta i nuovi auricolari Sport Coach Wireless.
Un nuovo dispositivo senza fili utilizza programmi di
allenamento personalizzati da ricevere direttamente attraverso
gli auricolari, mentre il suono Dolby riprodurra’ la musica
preferita durante gli esercizi-
Con Sport Coach Wireless, Jabra estende la propria gamma di
prodotti e soluzioni audio-guidate per lo sport, dopo aver
fatto da apripista in questo settore con il lancio degli
auricolari Jabra Sport Pulse Wireless, che ha permesso per la
prima volta agli utenti di monitorare la propria frequenza
cardiaca direttamente in cuffia.
Sviluppato per venire incontro alle necessita’ degli amanti
dell’allenamento guidato e per coloro che necessitano di una
spinta in piu’ per mettersi in moto, Jabra Sport Coach Wireless
e’ in grado di preparare esercizi personalizzati basati su 40
diverse prove. Dopo aver scaricato l’applicazione Jabra Sport
Life sullo smartphone, gli utenti potranno impostare i loro
esercizi personalizzati con l’audio dell’allenamento in tempo
reale attraverso gli esclusivi auricolari wireless.
Questa applicazione di Jabra permette di pianificare,
seguire, analizzare l’allenamento, scegliere gli esercizi – dai
piu’ semplici ai piu’ complessi – e ottenere continui
aggiornamenti dell’app per ottimizzare l’esperienza di
allenamento.
Il sensore integrato di movimento TrackFitTM fornisce
indicazioni avanzate su ritmo, distanza, contapassi, cadenza e
calorie perche’ possano essere quantificati in ogni esercizio.
“Per lo sport, ci impegniamo a proporre soluzioni audio
innovative per incrementare le performance degli amanti del
fitness”, commenta il CEO di Jabra Rene’ Svendsen-Tune.
“Abbiamo iniziato percorrendo una via ben precisa, e ora
stiamo facendo un passo in avanti grazie a soluzioni
ottimizzate per gli allenamenti guidati. Riscontriamo grandi
possibilita’ per le soluzioni audio combinate con quelle
biometriche”, prosegue.
Sport Coach Wireless e’ disponibile a un prezzo consigliato
di 149,99 euro. (AGI)
.

(AGI) – Roma, 2 lug. – Il 2015 non passera’ certo alla storia
come uno degli anni piu’ rosei della storia di Google, almeno a
livello di immagine. Dopo il flop dei ‘Google Glass’, l’azienda
di Mountain View e’ incorsa in una gaffe colossale a causa
degli algoritmi di Google Photo, che a quanto sembra hanno
qualche problemino nel distinguere le persone di etnia africana
dai gorilla.
Il caso e’ nato due giorni fa dalle lamentele di un utente,
Jacky Alcine, che ha pubblicato su Twitter uno screenshot che
mostra la bizzarra maniera nella quale Google Photo ha
organizzato le sue fotografie per categorie: ‘grattacieli’,
‘aeroplani’, ‘auto’, ‘biciclette’ e fin qui tutto bene.
Dopodiche’ appare una foto dell’utente, un nero, insieme a una
sua amica, anch’essa nera, con sopra la scritta ‘gorilla’.
“Google Photos, y’all fucked up. My friend’s not a gorilla” e’
il testo del tweet. Sono seguiti altri ‘cinguettii’ con i quali
Alcine, di professione sviluppatore, dimostrava che, inserendo
‘gorilla’ nella funzione di ricerca della sua libreria,
continuavano ad apparire foto di lui insieme alla sua amica. A
due ore dal primo ‘tweet’ si e’ inserito nella conversazione
Yonatan Zunger, ‘Chief Architect of Social’ di Mountain View,
il cui team e’ poi riuscito a trovare una soluzione al problema
in circa un’ora. La mattina dopo, purtroppo, ancora due foto di
Alcine e della ragazza apparivano etichettate come gorilla.
Zunger non ha quindi potuto far altro che eliminare ‘gorilla’
dalle etichette di Google Photo, in attesa di risolvere il
problema in maniera permanente.
L’azienda si e’ detta “sconcertata” e ha chiesto scusa
all’utente, promettendo un’indagine approfondita sulle cause
dell’errore. “C’e’ sicuramente ancora un sacco di lavoro da
fare con l’etichettatura automatica delle immagini e stiamo
cercando di capire come prevenire simili errori in futuro”, ha
spiegato una portavoce.
Secondo il ‘Wall Street Journal’, l’incidente sarebbe
legato al cattivo funzionamento degli algoritmi di
riconoscimento facciale di Google Photo. “Dobbiamo modificare
in maniera significativa i sistemi di apprendimento delle
macchine fornendo loro una maggiore contestualizzazione,
affinche’ possano comprendere le sensibilita’ culturali
importanti per gli umani”, commenta al Wall Street Journal il
responsabile del settore scientifico di Sentient Technologies,
Babk Hodjat, “gli umani sono molto sensibili e si concentrano
su determinate differenze che sono culturalmente rilevanti per
noi, le macchine non possono farlo”. (AGI)
.

(AGI) – Roma, 2 lug. – Arriva Windows 10, il nuovo sistema
operativo Microsoft, che dal 29 luglio sara’ disponibile in 190
paesi compresa l’Italia. Piu’ vicino ai reali bisogni delle
persone, il nuovo sistema operativo, prenotabile gratuitamente,
e’ pensato per aiutare a migliorare la produttivita’ e a
rendere piu’ coinvolgenti i momenti di svago, grazie a
un’esperienza personalizzata che funziona attraverso tutti i
dispositivi. Con un’interfaccia semplice e intuitiva, Windows
10 offre all’utente nuove funzionalita’ e aggiornamenti per una
maggiore sicurezza ed e’ scaricabile per tutti coloro che
utilizzano Windows 7 e Windows 8.1.

Microsoft: boom di iscrizioni a Windows Insider, raggiunti i 5 milioni

Windows 10 reintegra il
menu Start che consente di trovare facilmente i file e le
applicazioni preferite. Il nuovo sistema si avvia velocemente e
altrettanto velocemente permette di riprendere un lavoro da
dove si era interrotto, garantendo una maggiore durata della
batteria.

Tra le novita’ principali: Cortana, Windows Hello e
il nuovo browser Edge. Cortana e’ un’assistente personale
digitale, aiuta gli utenti a compiere varie attivita’ sui
diversi dispositivi, imparando le preferenze individuali e
offrendo suggerimenti su misura. Windows Hello e’ lo strumento
che accoglie gli utenti salutandoli con il loro nome e permette
l’accesso al PC con l’autenticazione biometrica senza bisogno
di digitare la password. Microsoft Edge consente di prendere
note o appunti direttamente sui siti web, di condividere e di
visualizzare i contenuti in modalita’ Lettura. (AGI)
.

(AGI) – San Francisco (California), 3 lug. – Nonostante il
linguaggio paludato cui Yahoo ricorre, la societa’ fondata nel
1994 al’alba del web e per anni sinonimo di motore di ricerca,
ha deciso che “per creare in assoluto le migliori esperienze
per gli utenti di Yahoo, di tanto in tanto, effettueremo
piccoli test con diversi partner inclusi motori di ricerca”, ha
dichiarato un portavoce della societa’ sottolineando che
Google, che da oltre un decennio ha scalzato la compagnia di
Sunnyvale dal suo antico primato, sara’ tra questi. “Al momento
non abbiamo altro da aggiungere” ha concluso il portvaoce.
L’annuncio, anche se Yahoo ha spiegato che si limitera’ a
“piccoli test” ha tutto il sapore dell’inizio di una resa a
Google. In sintesi e’ come, in campo automobilistico, se Bmw
iniziasse ad usare componenti di Mercedes-Benz per le sue auto,
o viceversa.
L’annuncio sembra rappresenta un nuovo duro colpo per le
ambizioni dell’ ex dirigente Google Marissa Mayer, che dal 2012
guida Yahoo, con la promessa di rilanciarla, e che finora non
e’ riuscita ad invertire il trend.
Gia’ ad aprile Yahoo aveva perso l’esclusiva con
Microsoft, intesa raggiunta nel 2010 e le due societa’ insieme,
secondo la societa’ di monitoraggio eMarketer, controllavano
appena il 6,5% del mercato dei motori di ricerca che nel
complesso vale 81,59 miliardi di dollari e del quale Google e’
previsto che nel 2005 ne gestisca il 54,5%
Da parte sua il colosso di Mountain Viewv si e’ limitato ad
affermare che “Yahoo sta al momento testando motori di ricerca
e (sistemi collegati) di pubblicita’ da un certo numero di
partner, incluso Google che e’ una delle loro opzioni”. (AGI)
.

Flag Counter
Facebook Page
Video Calciomercato
Oops, something went wrong.
Video Sport News
Oops, something went wrong.