Newsletter
Flag Counter
Facebook Page
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Informatica

(AGI) – Roma, 12 dic. – Sara’ inaugurato domani, alle ore 14, accanto alla nuova scuola “Romolo Capranica” di Amatrice, nella frazione di San Cipriano, il “Centro giovani 2.0”, il nuovo spazio socio educativo realizzato da Save the Children per restituire ai bambini e agli adolescenti colpiti dal sisma un luogo dove svolgere attivita’ educative, culturali, ludiche e motorie. Situato su un’area appositamente attrezzata di circa 400 metri quadri, il Centro, che ospita anche la mensa scolastica, e’ stato realizzato in collaborazione con il Comune di Amatrice, in base a un protocollo d’intesa con la Regione Lazio e il dipartimento nazionale della Protezione Civile per la promozione di iniziative in favore dei minori in emergenza. La struttura, che fin dalle prime fasi della sua ideazione ha visto il coinvolgimento dell’associazionismo locale, della preside della scuola “Romolo Capranica”, del corpo docente, degli stessi bambini e ragazzi e dei loro genitori, e’ stata realizzata grazie al prezioso sostegno di Bmw Italia, al supporto di Fater, Fameccanica e P&G e dei propri dipendenti, e all’aiuto di Ikea Italia, che ne ha curato l’arredo degli spazi. Hanno inoltre contribuito, con la donazione di materiali per i bambini e i ragazzi del Centro, Gruppo Feltrinelli, The Walt Disney Company Italia e ManpowerGroup. Parteciperanno all’inaugurazione: Sergio Pirozzi, Sindaco di Amatrice; Andrea Tardiola, Segretario generale della Regione Lazio; Valerio Neri, direttore generale di Save the Children; Raffaela Milano, Direttrice dei Programmi Italia-Europa di Save the Children; Fabrizio Curcio, Capo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile; Antonio Colombo, Agenzia Regionale Protezione Civile; Giuseppe Pierro, Ministero dell’Istruzione; Sergio Solero, Presidente e A.D. di BMW Italia; Gianluca Nardone, Direttore del Personale e Organizzazione di Fater Spa; Carlotta Guerra, Media Relations Manager di IKEA Italia. Il Centro di Amatrice rientra nell’ambito degli interventi socio-educativi messi in campo da Save the Children nel Lazio e nelle Marche a sostegno dei bambini, degli adolescenti e delle loro famiglie nei territori colpiti dai terremoti di agosto e ottobre scorsi. Le attivita’ del Centro saranno coordinate da Save the Children in partenariato con la cooperativa Odissea, presente da anni nella zona. Il programma delle attivita’ e’ stato definito sulla base di un lavoro di consultazione che ha coinvolto i 125 bambini e ragazzi della scuola “Capranica”. (AGI)
.

(AGI/AFP) – Parigi, 12 dic. – Allarme metano per il clima: il secondo gas piu’ pericoloso per l’effetto serra dopo l’anidride carbonica e’ in vertiginoso aumento nell’ultimo decennio. Da una ricerca condotta da un gruppo di scienziati che ne hanno pubblicato i risultati su Environmental Research Letters, emerge che se dal 2000 al 2006 il gas metano era cresciuta in modo molto graduale, nel decennio successivo la sua concentrazione nell’aria e’ cresciuta di 10 volte piu’ rapidamente. Con un picco particolarmente elevato, di cui ancora non e’ chiaro il motivo, tra il 2014 e il 2015. “Mantenere il surriscaldamento climatico sotto i due gradi Celsius (l’obiettivo dell’Accordo sul Clima di Parigi; ndr) e’ gia’ adesso complicato”, sottolineano gli scienziati, “questo obiettivo diverra’ ancora piu’ difficile se la riduzioni di emissioni di metano non verra’ affrontata con forza e rapidamente”. Se infatti i livelli di anidride carbonica colpevoli del 70% del surriscaldamento globale sembrano ormai stabilizzati, quelli del metano (CH4), responsabili del 20%, sono in forte ascesa. Gli scienziati avanzano diverse ipotesi per spiegare questo aggravamento della concentrazione di metano, ma l’indiziato maggiore e’ l’attivita’ agricola, ovvero l’allevamento di bovini e piu’ in generale di ruminanti, insieme alle risaie. Il bestiame rilascia metano attraverso i microrganismi che sono coinvolti nel processo di digestione animale. (AGI)
.

Si chiama Vicker, è italiana, ed è la start up nata per selezionare esperti di ogni genere pronti a rispondere alle esigenze degli utenti. Se hai bisogno di un elettricista, di qualcuno che sappia montare un mobile, se devi fare un lavoro a casa, anche il più fantasioso, Vicker ti indica i professionisti giusti. Li selezioni in base ai feedback degli utenti e paghi con l'app (che copre anche l'assicurazione dei lavoratori).

Roma – Ctrip, la maggiore agenzia cinese di viaggi online, ha completato l'acquisizione di Skyscanner, app per la ricerca di voli e hotel. Lo ha annunciato il ceo e co-fondatore della societa' britannica, Gareth Williams. Il valore dell'operazione, annunciata lo scorso 23 novembre, è di 1,4 miliardi di sterline (circa 1,7 miliardi di euro).
Il controllo, come sottolinea lo stesso Williams, passa quindi dalle mani dei venture capital a quelle di un "partner strategico". Skyscanner rimarrà indipendente a livello operativo. Ma con Ctrip "creerà una piattaforma di primo piano" non solo per "compagnie aeree e hotel" ma anche per "altri servizi turistici". L'obiettivo, si legge sul blog ufficiale della società, è adesso "personalizzare il l'esperienza degli utenti", concentrando gli sforzi sul mobile.
Come sottolineato da Jianzhang Liang, co-founder e presidente esecutivo di Ctrip, "l'acquisizione rafforzerà entrambe le compagnie". Nasce quindi una piattaforma globale, forte del posizionamento di Skyscanner in Occidente e dell'appoggio di Baidu (principale motore di ricerca asiatico e azionista di Ctrip) in Cina.

Roma – E’ la storia dell’uomo che visse due volte. Nato di nuovo 100 anni esatti dopo essere morto. Anche se la seconda volta è tornato fra noi come un robot, anzi un androide. Lui si chiama, o si chiamava, Natsume Soseki, ed è considerato un gigante della letteratura giapponese. Autore di libri come “Io sono un gatto” e “il signorino” che pare siano pietre miliari per la cultura nipponica. Al punto che per una trentina di anni il volto di Natsume è stato immortalato sulla banconota da 1000 yen. E proprio quel volto è stato la base per la ricostruzione del volto del robot, avvenuta con una scansione 3D della maschera funebre dello scrittore.

Il progetto, annunciato qualche mese fa da Hiroshi Ishiguro, un ricercatore dell’università di Osaka, è stato concluso ieri, il giorno prima del centesimo anniversario della morte di Natsume Soseki. La presentazione mondiale è stato uno show. Sul palco, accanto al ricercatore di robotica, c’era il nipote dello scrittore, Fusanosuke Natsume. E lui, o meglio la sua versione androide, era seduta in mezzo con un vestito di tweed, il gilet sopra la cravatta marrone, le scarpe di cuoio e sul volto i baffetti che aveva quando aveva 45 anni. Le prime parole sono state: “Ciao, scusate se resto seduto, del resto sono passati quasi cento anni giusto?”.

Ma a che serve far rivivere l’androide di un grande scrittore? Per esempio avrebbe senso fare lo stesso per Alessandro Manzoni o Luigi Pirandello o Italo Svevo? I giapponesi sono convinti che questo androide riaccenderà l’interesse delle giovani generazioni verso l’opera di Natsume Soseki. E quindi è previsto che il robot possa tenere lezioni nelle scuole e nelle università e recitare alcune opere dello scrittore nei teatri. La prima dimostrazione l’ha fatta subito leggendo dei brani di un testo poco noto, “Ten Dreaming Nights”. Poi gli è stato chiesto di ridere e la risposta, programmata, è stata: “E’ difficile ridere senza una barzelletta”.
Sarà interessante vedere come reagirà il pubblico per capire come sarà un giorno, non lontano, la vita con i robot.

Roma – "Il gatto è nel cesto e il cesto è nel fiume", scrive Marc. "Quindi il gatto è morto?", risponde Mark. "Missione compiuta", segue uno smile. Ovvero: il consiglio d'amministrazione di Facebook ha approvato il piano che permette a Mark Zuckerberg di mantenere il controllo della 'sua creatura' nonostante abbia deciso di prendere due anni sabbatici da Facebook per servire "in una posizione di governo o un incarico" politico.

 

  • Conflitto d'interessi, chi è finito nei guai
    Una decisione che ha messo nei guai il secondo Marc del messaggio cifrato (e frainteso): il venture capitalist Marc Andressen, che ha giocato una doppia partita: se da una parte l'investitore col gran fiuto (è stato tra i primi a mettere i soldi su Netscape, Facebook, Twitter, Airbnb, Skype eBay, Instagram) doveva rappresentare l'interesse degli azionisti di minoranza, dall'altra avrebbe fornito all'amico Zuckerberg consigli per far passare la proposta in Consiglio. Un doppio gioco in piena regola, visto che Andressen dall'agosto 2015 è uno dei tre membri della commissione indipendente che rappresenta le minoranze sulle decisioni che riguardano la riorganizzazione del pacchetto azionario.
     
  • La rivolta degli azionisti di minoranza
    La vicenda è stata ricostruita grazie alle carte giudiziarie di un processo in corso alla Delaware's Chancery Court, che ha visto contrapposto Andressen al gruppo di azionisti di minoranza. La class-action è stata depositata a fine aprile, dopo che Zuckerberg aveva proposto e ottenuto una riorganizzazione della società per diluire il potere di voto degli azionisti, blindando a detta dei ricorrenti "il controllo eterno" dell'azienda. I documenti sono stati desecretati solo nei giorni scorsi, ma si riferiscono ai piani messi a punto dal numero uno di Paolo Alto a inizio anno. 

     
  • I messaggi incriminati
    Studiando le carte processuali, il Guardian ha ricostruito gli scambi via sms tra Zuckerberg e due componenti del board. "La questione più grande", gli scriveva a marzo Andressen, è "come definire questo servizio al governo senza terrorizzare gli azionisti (sul fatto) che tu ti stia defilando". Un qualcosa di più che un semplice consiglio a un amico, dunque. La Delaware's Chancery Court in attesa del verdetto ha congelato la modifica al pacchetto azionario della società. Nessun commento da parte di Zuckerberg e Andressen.
     
  • Oggi filantropo, domani (chissà) politico
    Sesta persona più ricca al mondo e molto interessato alla filantropia, Zuckerberg finora ha sempre cercato di evitare la politica. Alla fine dello scorso agosto il fondatore di Facebook ha venduto un grosso pacchetto di azioni del social network proprio per finanziare le iniziative filantropiche della fondazione che ha messo in piedi con la moglie Priscilla Chan alla nascita della loro prima figlia. Oggi c'è chi scommette anche su un suo incarico politico: Mark si è incontrato negli anni con esponenti repubblicani, democratici e anche membri dell'amministrazione Obama. 

 

Per approfondire:

Facebook – Mark Zuckerberg
Startup Italia – La storia esemplare dell’uomo che ha reso grandi Facebook e Airbnb
The Guardian – Facebook court filings hint at possible political future for Mark Zuckerberg
Bloomberg – Facebook's Investors Criticize Marc Andreessen for Conflict of Interest

 

Roma – Facebook ha pubblicato le classifiche degli argomenti più condivisi e più dibattuti dell'anno, nel periodo 1 gennaio – 27 novebre. La sorpresa è che il referendum costituzionale non sia nella top ten degli argomenti italiani. Nonostante i veementi scambi poleici, le pagine Facebook create per il no o per il sì, l'argomento referendum non rientra fra i primi 10.

Oggi Facebook lancia Year in Review 2016, ovvero una raccolta dei momenti di cui si è più parlato quest’anno su Facebook e che mostrano che la nostra piattaforma è un luogo attraverso il quale le persone entrano in contatto con ciò che a loro maggiormente interessa e in cui discutono di cosa succede nel mondo ma anche in Italia.

LE CLASSIFICHE

I temi più affrontati quest’anno in Italia:

  1. Europei
  2. Olimpiadi
  3. Terremoto in centro Italia
  4. Pokemon Go
  5. Elezioni americane
  6. Elezioni Italiane (18 – 21 Giugno)
  7. San Valentino  ha scelto l'ex amministratore delegato della World Wrestling Administration (Wwa) 
  8. David Bowie
  9. Morte di Bud Spencer
  10. Brexit

 

I TEMI PIU' AFFRONTATI NEL MONDO:

Elezioni Presidenziali negli Stati Uniti

Non è una sorpresa che per la seconda volta di seguito le elezioni negli Stati Uniti siano state il tema numero uno discusso su Facebook – come è stato negli ultimi anni in cui ci sono state le elezioni presidenziali. Per la prima volta in assoluto, Facebook ha trasmesso in diretta tramite Live i dibattiti presidenziali. Questo ha dato alla gente di tutto il mondo un facile accesso ai dibattiti e ha creato una discussione in tempo reale su Facebook. 30 milioni di persone hanno visto i risultati delle elezioni attraverso i Facebook Live di NBC News.

Politica Brasiliana

Il 16 marzo, centinaia di persone sono andate al palazzo presidenziale per protestare contro la nomina di Lula come capo di stato maggiore della presidenza e hanno anche utilizzato Facebook per esprimere la loro disapprovazione, generando oltre 4 milioni conversazioni. Poi, il giorno dopo, quando Lula ha prestato giuramento, altri 4 milioni di utenti si sono rivolti a Facebook per condividere le loro opinioni circa i cambiamenti del potere politico.

Pokemon Go

Le persone hanno creato gruppi ed eventi nel mondo reale legati a questo gioco, unendo i giocatori alla ricerca di Pokemon. Sono stati creati oltre 7.000 gruppi come comunità per i giocatori, in cui le persone potevano imparare a giocare, ottenere gli ultimi aggiornamenti sui server e il gioco. La pagina di Pokemon Go Global ha attirato più di 200.000 membri attivi, in gran parte dagli Stati Uniti, nelle Filippine e in India.

Black Lives Matter

Facebook Live si è rivelato un potente strumento per portare la propria testimonianza e per far sentire più persone connesse.

Rodrigo Duterte

Il 9 maggio, le Filippine hanno eletto il loro sedicesimo presidente, Rodrigo Duterte. Nei giorni prima e dopo la sua elezione, oltre 10 milioni di persone sono andate su Facebook per discutere la sua nomina.

Olimpiadi

Su Facebook le persone hanno seguito gli atleti, gli aggiornamenti sugli eventi, e hanno fatto il tifo per la squadra del proprio paese con i filtri e le cornici per le immagini di profilo. Il nuotatore medaglia d'oro Michael Phelps ha utilizzato Facebook Live per annunciare il suo ritiro. Le squadre hanno usato Facebook per connettersi direttamente con i fan e hanno utilizzato i video Live per mostrare il dietro le quinte dei loro allenamenti.

Brexit

Le persone hanno usato Facebook per esprimere sia l'eccitazione che lo sgomento per la notizia. Il dibattito è scoppiato dopo il voto, registrando oltre 16 milioni di conversazioni dopo il referendum il 23 giugno.

Super Bowl 

60 milioni di utenti hanno generato circa 200 milioni di post, commenti e like relativi al Super Bowl 50. Cam Newton e Peyton Manning sono stati al centro delle conversazioni, con oltre 10 milioni di persone che hanno parlato di Peyton Manning e 5 milioni di Newton

David Bowie

Oltre 45 milioni di persone hanno usato Facebook per commemorare il cantante, e i fan si hanno condiviso il proprio dolore e hanno organizzato feste e pagine di tributo David Bowie.

Muhammed Ali

Nelle prime 24 ore dopo la morte di Ali, ci sono state 110 milioni di interazioni su Facebook.

 

La top 5 dei video Live in Italia:

 

RietiLife, Amatrice dopo il terremoto

il video, trasmesso in diretta la mattina del 24 agosto dalla testata locale RietiLife, mostra il borgo di Amatrice distrutto dal terribile terremoto che aveva colpito il centro Italia poche ore prima. Il video ha generato 3,9 milioni di visualizzazioni.

RietiLife, Scavi ad Amatrice

Il video Live mostra le drammatiche immagini degli scavi nel centro di Amatrice, volti a recuperare le persone rimaste intrappolate sotto alle macerie a causa del terremoto. Il video, pubblicato dalla testata locale RietiLife, ha generato 3,7 milioni di visualizzazioni.

Virginia Raggi: L’arrivo di Virginia Raggi in Campidoglio

A seguito della sua elezione a Sindaco di Roma, Virginia Raggi ha realizzato un video Live per testimoniare il suo ingresso al Campidoglio, affermando “Oggi i cittadini entrano nelle istituzioni”. Il Live di Virginia Raggi ha totalizzato 3,1 milioni di visualizzazioni.

Padre Pio Tv, Chiesa di San Pio

Per ricordare la morte di San Pio, avvenuta il 23 settembre 1968, l’emittente televisiva Padre Pio Tv ha realizzato una diretta dalla Chiesa di San Giovanni Rotondo, in cui mostra i fedeli in visita per vedere le spoglie del Santo. Il video ha ottenuto 3 milioni di visualizzazioni.

Juventus, L’arrivo di  Gonzalo Higuain alla Juve

Il video mostra l’arrivo dell’ex attaccante del Napoli Gonzalo Higuain a Torino, pronto per il suo debutto con la Juventus. Il Live ha raggiunto 2,7 milioni di visualizzazioni.

La top 10 globale dei video Live:

Candace Payne, Mamma Chewbacca

Chi potrebbe fare a meno di ridacchiare con l'adorabile Candace Payne mentre prova la maschera di Chewbacca che ha comprato, non per suo figlio, ma per sé stessa.
164 milioni di visualizzazioni. Diventato virale dopo essere stato condiviso oltre 3 milioni di volte, generando oltre 70 milioni di visualizzazioni entro le prime 24 ore.

Ted Yoder, Paesaggi sonori

La splendida interpretazione di Ted di " Everybody Wants to Rule the World" con il dulcimer ha lasciato le persone a bocca aperta, non solo per il suo talento, ma anche per aver usato uno strumento insolito.
L’esibizione di 4 minuti nel suo cortile ha ottenuto 84 milioni di visualizzazioni, 2,6 milioni di reazioni e 1,6 milioni di condivisioni.

Buzzfeed, Conto alla rovescia per le prossime Elezioni Presidenziali USA

Oltre 50 milioni di persone hanno seguito questo count down in tempo reale per le prossime elezioni per avere un po’ di sollievo comico dopo le elezioni di quest'anno.

Atlanta Buzz, Le persone in fila per abbracciare gli ufficiali di Polizia a Dallas

Dopo la tragica sparatoria della polizia a Dallas, i membri della comunità si sono messi in fila per ringraziare gli ufficiali per il loro servizio. Questa bella dimostrazione di affetto e gratitudine si è estesa ben oltre questo momento attraverso la community di Facebook, con 38 milioni di visualizzazioni e oltre un milione di reazioni.

NBC News, Risultati elettorali

36 milioni di persone hanno guardato questo video Live la notte delle elezioni per avere aggiornamenti in tempo reale sulla mappa elettorale, e seguire la corsa ai 270 voti.

Under the Hood, Video di un furgone completamente intagliato nel legno

L’“Under The Hood Show” ha mostrato un veloce tour di 40 secondi di un furgone Ford del 1979 realizzato completamente in legno. Questo incredibile pezzo d’arte ha attratto 25 milioni di spettatori.

Viral Thread, Conteggio della popolazione dagli Stati Uniti al Canada

Dopo le elezioni, le persone hanno guardato il conteggio della popolazione in Canada e negli Stati Uniti, che ha generato 25 milioni di visualizzazioni.

CNN, Proiezione dei risultati delle Presidenziali Americane sull’Empire State Building

La CNN ha proiettato i risultati delle elezioni sull’Empire State Building, e 24 milioni di spettatori si sono sintonizzati per guardare gli Stati chiave accendersi sul noto edificio.

Dena Blizzard, Pokemon Go per le mamme "Chardonnay Go"

La mamma Dena Blizzard ha fatto una parodia dell’app di successo Pokemon Go, sostituendo i personaggi di fantasia con una ricompensa molto più appagante, dei veri bicchieri di chardonnay nascosti sparsi nel suo quartiere.
Le avventure dello Chardonnay di Dena hanno generato un totale di oltre 23 milioni di visualizzazioni.

Super Deluxe, Mappa delle elezioni

Questo video Live ha offerto un intermezzo comico sulle elezioni, raccogliendo oltre 23 milioni di visualizzazioni.

 

Tutte le nostre classifiche e i video del 2016 che raccontano la storia di quest’anno su Facebook possono essere visualizzati a questo link

 

Metodologia

I 10 momenti top di Year in Review 2016 sono stati misurati considerando la frequenza con cui un argomento è stato menzionato nei post su Facebook condivisi tra l’1 gennaio e il 27 novembre 2016. Per costruire questa lista, le citazioni sono state analizzate in un modo aggregato e anonimo, e poi classificate per creare un'istantanea dell'anno su Facebook. I primi 10 Live video sono stati misurati sulla base delle visualizzazioni totali.

Hashtag più utilizzato in Italia nel 2016: #LOVE

 

 

 

Roma – Cancro. Laura Rossi, giovane dottoranda in radiologia, è nel pieno del suo tirocinio quando si ritrova a dover affrontare una notizia terribile: la diagnosi di un Linfoma di Hodgkin. E, così, da medico scivola – suo malgrado-  in quel limbo oscuro che ogni paziente oncologico è costretto ad attraversare. Con mille nuovi interrogativi: “Ed ora? Cosa mi succederà? Cosa succederà al mio corpo?”.

Con l’avanzare dei mesi, le lunghe ore di terapia si trasformano in un’occasione di relazione e scambio di informazioni con gli altri pazienti: la spiegazione del funzionamento di una TC barattata con la ricetta del Cappon Magro. La comunicazione è più facile quando ci si ritrova ad affrontare lo stesso percorso.

Ed è così che, dalle paure e dagli ostacoli, si materializza su un foglio A4 lo schizzo di una mappa. Un percorso a tappe, lungo e articolato, che però mantiene la rotta sul punto di arrivo. Laura mostra la mappa a uno degli ematologi dell'ospedale e, visto lo stupore e l'entusiasmo anche negli occhi degli altri, prende forma il progetto: H-maps, la app per orientare gli altri pazienti oncologici nel percorso di cure. H-maps è un modo di affrontare le paure, di trovare un personale senso alle difficoltà e, cosa più importante di tutte, di dare un contributo attivo alle cure. Per realizzarla coinvolge medici e infermieri, racconta la sua storia in un video e avvia il crowdfunding, arrivando a raccogliere oltre 40mila euro. 

H-Maps è il vincitore – nella categoria Social  – della nona edizione dei Teletopi, gli Oscar del videostorytelling in rete. Il ricoscimento è per "aver declinato in rete il tema della salute accessibile e orientata al benessere del paziente e per aver saputo intercettare l’attenzione di migliaia di utenti, raggiungendo l’obiettivo del crowdfunding".

La premiazione si è svolta venerdì 2 dicembre durante una giornata di formazione all'Università di Bologna. A questo link tutti i finalisti del contest

Ecco, i vincitori dei Teletopi 2016 per ogni categoria:

– Brand Videostorytelling 

Violinaio.it – progetto di storytelling su YouTube e Instagram del ventinovenne violinaio cremonese Valerio Ferron, che registra online milioni di views. Canale Youtube: www.youtube.com/user/violinaio

Motivazione: per aver saputo proporre una narrazione emozionale legata al made in Italy e a quel fare e creare che affonda le radici nella cultura centenaria artigiana.

– Community Videostorytelling

That's Live, Rockin' 1000 – A Cesena nell’estate 2016 il guinness dei primati col concerto della band più grande al mondo. Stesso team artefice del concerto dei Foo Fighters. Sito web: www.rockin1000.com

Motivazione: Per aver intercettato e coinvolto nuovamente una community intorno alla musica rock e per aver saputo aggregare in un contesto fisico e reale, partendo dal virtuale, ​con un concerto entrato nel guinness dei primati.

– Social videostorytelling     

H-maps – campagna di crowdfunding promossa da Laura Rossi, radiologa e paziente. Obiettivo: realizzare una app per orientare nel percorso di cura. Sito web: www.h-maps.com

Motivazione: per aver declinato in rete il tema della salute accessibile e orientata al benessere del paziente e per aver saputo intercettare l’attenzione di migliaia di utenti, raggiungendo l’obiettivo del crowdfunding.

– News videostorytelling

Made in Italy – format in otto puntate prodotto da Repubblica TV con alcuni dei più conosciuti protagonisti italiani partecipanti alle Olimpiadi di Rio 2016. Un video del progetto a questo link.

Motivazione: per aver proposto con una narrazione appassionata e intensa i campioni italiani partecipanti alle Olimpiadi di Rio 2016, declinando al meglio parole e immagini.

– Menzioni speciali

Gomorra 360 – Motivazione: per aver proposto una narrazione coinvolgente utilizzando video immersivi 360 arricchendo l’esperienza di fruizione della serie televisiva in modo dinamico, originale e usabile per l’utente. Sito web: http://gomorra.skyatlantic.sky.it

Zecchino d’Oro – Motivazione: per aver saputo contaminare con il digitale l’esperienza storica di una trasmissione divenuta punto di riferimento per l’infanzia e l’adolescenza, in un modo così vincente da divenire il canale YouTube per bambini con più views in Europa. Canale YouTube: www.youtube.com/user/antonianodibologna

–  Voto del pubblico

Amore e Partita IVA, Fatture in Cloud – una storia d’amore e di conti: video diventato virale prodotto dall’agenzia Combocut per la startup nata nel 2013 Fatture in cloud. A questo link il video.

La giuria di Teletopi 2016

A valutare le sestine finaliste una giuria formata da tredici giornalisti esperti e critici televisivi: Diego Antonelli (Rai), Cinzia Bancone (TV Talk Rai3), Alessandra Comazzi (La Stampa), Giovanna Cosenza (Università di Bologna), Luca De Biase (Nòva-Sole24Ore), Gabriele Di Matteo (Repubblica A&F), Riccardo Luna (AGI), Domenico Naso (Il Fatto Quotidiano), Francesco Piccinini (Fanpage), Tiziana Prezzo (SkyTg24), Alberto Puliafito (Blogo.it e Slow News), Maria Volpe (Corriere della Sera). Presidente di giuria: Carmen Lasorella

Ideato da Giampaolo Colletti, Teletopi ha visto come presidenti di giuria Carlo Freccero (2007), Silvia Tortora (2008), Irene Pivetti (2009) e attualmente Carmen Lasorella. AGI pubblicherà a puntate le storie dei vincitori della nona edizione.

 

@Stillicris

Roma – Arianespace ha lanciato con successo il satellite GÖKTÜRK-1 nell'ambito di un contratto 'chiavi in ​​mano' con Telespazio per conto della Difesa turca. Il lancio è avvenuto alle 10:51 locali dal Guiana Space Center di Kourou, nella Guiana francese.

E' stato il decimo lancio dell'anno per Arianespace e la seconda con Vega nel 2016. Ha anche segnato l'ottavo successo consecutivo per questo vettore leggero, che ha fatto il suo debutto al Guiana Space Center nel 2012 e ben si adatta al mercato dell'osservazione della Terra. 

Osservazione della Terra: un mercato dinamico per Arianespace

Con la sua famiglia completa di tre lanciatori (medio-lift Soyuz, pesante Ariane 5 e Vega), Arianespace è in grado di lanciare qualsiasi tipo di osservazione della Terra o via satellite meteorologia. Più del 20% dei suoi lanci futuri sarà per questi mercati.

GÖKTÜRK-1 è il primo satellite di osservazione della Terra turco e fornirà le immagini sia per applicazioni civili che militari. Telespazio, prime contractor per il programma GÖKTÜRK-1, si occupa di integrazione satellitare e il supporto a terra associati.

GÖKTÜRK-1 è il 145esimo satellite costruito da Thales Alenia Space per essere lanciato da Arianespace.

Arianespace ha più di 11 satelliti Thales Alenia Space nel suo portafoglio ordini: SENTINEL-2B, SGDC, Telkom-3S, KOREASAT-7, COMSAT NG 1, quattro satelliti 03b e due per i clienti non dichiarati.

Ma soprattutto è Vega, il lanciatore leggero nella famiglia Arianespace, che continua la carriera con successo. Le otto missioni di successo includono sia la clientela istituzionale che clienti commerciali ed è un programma dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA), finanziato da Italia, Francia, Spagna, Belgio, Olanda, Svizzera e Svezia.

Avio è l'autorità di progettazione lanciatore e prime contractor, attraverso la sua controllata italiana ELV (posseduta al 30% da Agenzia Spaziale Italiana ASI). 

Il futuro si chiama Vega C

L'aggiornamento del vettore Vega C, il cui primo volo sarà nel 2019, fornirà un significativo incremento di prestazioni rispetto alla versione attuale in termini di capacità di carico (peso e volume). Sarà in grado di effettuare una più ampia gamma di missioni, migliorando così la competitività del servizio di lancio. 

Roma – Prendi mille musicisti. Tutti insieme, in un solo, grande stadio, Poi immagina che questa maxi-band ripercorra la storia della musica rock dagli anni '50 a oggi. Ecco That's Live, il concerto più grande del mondo, sogno diventato realtà in quel di Cesena grazie al crowfunding e all'abilità di un team di creativi capitanati dal 40enne di Ravenna, Fabio Zaffagnini.

Tutto inizia con una frase tratta da 'School of Rock', secondo cui se in mille si implora qualcuno per ottenere una cosa, è più facile realizzarla.  Un gruppo di ragazzi ci crede e lavora per mesi per organizzare un evento mai visto: a luglio 2015 mille musicisti si radunano a Cesena e suonano tutti insieme "Learn to fly". Obiettivo, chiedere ai Foo Fighters di venire in città ad esibirsi. L'impresa dei Mille non passa inosservata; al contrario diventa virale sul web, attirando oltre 30 milioni di visulizzazione su YouTube. E conquistando l'attenzione di Dave Grohl in persona che accetta con entusiasmo (il suo "che bellissimo!" diventerà un tormentone) l'invito. La band si esibisce a novembre in uno show nella città romagnola che lo stesso Grohl definirà “a fucking revolution”. 

Nel 2016 Rockin'1000, la squadra di Zaffagnini, affronta una nuova avventura, più grande, folle e difficile della precedente. That's Live: mille musicisti per la prima volta insieme per suonare non un singolo brano ma un intero concerto. Parte la campagna reclutamenti sul web e il crowfunding che, in soli due mesi, arriva a totalizzare quasi 162mila euro. Il 24 luglio all’Orogel Stadium Dino Manuzzi di Cesena ben 250 voci, 250 batterie, 250 chitarre, 250 bassi, 30 violini, 30 tastiere e, a un certo punto, anche 15 cornamuse si esibiscono sul palco. Un viaggio nella storia del rock – da Bittersweet Symphony dei Verve passando per Smells Like Teen Spirit dei Nirvana e Come Together dei Beatle – che entra nel Guinness dei Primati.

Thats' Live di Rockin'1000 è il vincitore nella categoria Community  della nona edizione dei Teletopi, l'Oscar del video storytelling in rete. La premiazione si è svolta venerdì 2 dicembre durante una giornata di formazione all'Università di Bologna. Gli argomenti sono i più vari: storie di campioni nella vita e nello sport, di community che partono dal digitale per organizzare un concerto da guinness dei primati, di una radiologa che, dopo la diagnosi di un linfoma di Hodgkin, realizza con il crowdfunding una app per aiutare i pazienti oncologici. A questo link tutti i finalisti del contest.

Ecco, i vincitori dei Teletopi 2016 per ogni categoria:

– Brand Videostorytelling 

Violinaio.it – progetto di storytelling su YouTube e Instagram del ventinovenne violinaio cremonese Valerio Ferron, che registra online milioni di views. Canale Youtube: www.youtube.com/user/violinaio

Motivazione: per aver saputo proporre una narrazione emozionale legata al made in Italy e a quel fare e creare che affonda le radici nella cultura centenaria artigiana.

– Community Videostorytelling

That's Live, Rockin' 1000 – A Cesena nell’estate 2016 il guinness dei primati col concerto della band più grande al mondo. Stesso team artefice del concerto dei Foo Fighters. Sito web: www.rockin1000.com

Motivazione: Per aver intercettato e coinvolto nuovamente una community intorno alla musica rock e per aver saputo aggregare in un contesto fisico e reale, partendo dal virtuale, ​con un concerto entrato nel guinness dei primati.

– Social videostorytelling     

H-maps – campagna di crowdfunding promossa da Laura Rossi, radiologa e paziente. Obiettivo: realizzare una app per orientare nel percorso di cura. Sito web: www.h-maps.com

Motivazione: per aver declinato in rete il tema della salute accessibile e orientata al benessere del paziente e per aver saputo intercettare l’attenzione di migliaia di utenti, raggiungendo l’obiettivo del crowdfunding.

– News videostorytelling

Made in Italy – format in otto puntate prodotto da Repubblica TV con alcuni dei più conosciuti protagonisti italiani partecipanti alle Olimpiadi di Rio 2016. Un video del progetto a questo link.

Motivazione: per aver proposto con una narrazione appassionata e intensa i campioni italiani partecipanti alle Olimpiadi di Rio 2016, declinando al meglio parole e immagini.

– Menzioni speciali

Gomorra 360 – Motivazione: per aver proposto una narrazione coinvolgente utilizzando video immersivi 360 arricchendo l’esperienza di fruizione della serie televisiva in modo dinamico, originale e usabile per l’utente. Sito web: http://gomorra.skyatlantic.sky.it

Zecchino d’Oro – Motivazione: per aver saputo contaminare con il digitale l’esperienza storica di una trasmissione divenuta punto di riferimento per l’infanzia e l’adolescenza, in un modo così vincente da divenire il canale YouTube per bambini con più views in Europa. Canale YouTube: www.youtube.com/user/antonianodibologna

–  Voto del pubblico

Amore e Partita IVA, Fatture in Cloud – una storia d’amore e di conti: video diventato virale prodotto dall’agenzia Combocut per la startup nata nel 2013 Fatture in cloud. A questo link il video.

La giuria di Teletopi 2016

A valutare le sestine finaliste una giuria formata da tredici giornalisti esperti e critici televisivi: Diego Antonelli (Rai), Cinzia Bancone (TV Talk Rai3), Alessandra Comazzi (La Stampa), Giovanna Cosenza (Università di Bologna), Luca De Biase (Nòva-Sole24Ore), Gabriele Di Matteo (Repubblica A&F), Riccardo Luna (AGI), Domenico Naso (Il Fatto Quotidiano), Francesco Piccinini (Fanpage), Tiziana Prezzo (SkyTg24), Alberto Puliafito (Blogo.it e Slow News), Maria Volpe (Corriere della Sera). Presidente di giuria: Carmen Lasorella

Ideato da Giampaolo Colletti, Teletopi ha visto come presidenti di giuria Carlo Freccero (2007), Silvia Tortora (2008), Irene Pivetti (2009) e attualmente Carmen Lasorella. AGI pubblicherà a puntate le storie dei vincitori della nona edizione.