Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Continua il duello a colpi di dichiarazioni, tipico di un contesto come quello dell’E3 di Los Angeles, tra Sony Interactive Entertainment e Microsoft. L’argomento al centro del dibattito è il cross-play e, più nello specifico, riguarda titoli come Minecraft e Rocket League. Phil Spencer, capo della divisione Xbox, ha voluto rispondere questa sera alle affermazioni di Jim Ryan, riguardanti le motivazioni di Sony sul proprio rifiuto di supportare il gioco cross-platfrom. Qualora foste interessati, potete trovare le prime dichiarazioni di Ryan all’interno di questa news.

Nonostante le spiegazioni del dirigente del marketing e delle vendite globali di PlayStation siano state esaustive, il concetto alla base resta comunque in qualche modo debole. Specialmente se si considera che Nintendo, una delle compagnie che nella gaming industry è sempre stata considerata la più attenta alle tematiche di sicurezza e a quelle familiari, ha già accettato l’accordo con l’azienda di Redmond.

Sfruttando una diretta live, Phil Spencer ha voluto rispondere personalmente alla questione, affermando che: “Il fatto che qualcuno possa dichiarare che non teniamo alla sicurezza dei nostri giocatori di Minecraft, trovo che sia, non solo dal punto di vista di Microsoft ma dal punto di vista della gaming industry in generale, sbagliato come punto centrale del dialogo. Non sembra essere una discussione salutare per nessuno“.

Spencer ha scelto le sue parole con cura, risultando professionale e diplomatico. Tuttavia, il suo discorso sottolinea come, dal suo punto di vista, l’attacco implicito di Ryan e le sue motivazioni abbiano veramente poco senso. Spencer ha continuato il suo discorso, dichiarando che: “Pensiamo che la sicurezza dell’Xbox Live, sia che si tratti di Minecraft sia che si tratti di altri titoli, debba essere una delle principali caratteristiche da tenere in considerazione da parte del nostro team“.

Nonostante questi accesi scambi di dichiarazioni, la politica distensiva dell’industry vuole che questi due colossi tengano comunque le porte del dialogo aperte. Non risulta, quindi, impossibile che in futuro si possa arrivare ad un accordo tra le parti, il quale, al momento sembra essere piuttosto lontano.

L’articolo Phil Spencer: arriva la risposta alle dichiarazioni di Jim Ryan è estratto da GamesVillage.it.

Flag Counter
Facebook Page
Video Calciomercato
Video Sport News