Newsletter

Flag Counter

Facebook Page

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Genova, 9 mag. – Dopo aver vinto le primarie, Matteo Renzi “si e’ catapultato a Palazzo Chigi e oggi impone la sua volonta’ e i suoi provvedimenti con una autorita’ e una violenza mai viste nella storia del Parlamento italiano”. Cosi’ il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, durante un comizio elettorale a Genova per sostenere la candidatura a presidente della Regione Liguria di Giovanni Toti. “Abbiamo subito quattro colpi di stato in 20 anni – ha aggiunto Berlusconi – e oggi siamo al terzo governo non eletto dal popolo, con a capo c’e’ un signore che non e’ stato votato nemmeno per sedere in Parlamento”. (AGI) .

Manca poco ormai all’uscita dell’attesissimo Batman: Arkham Knight e Rocksteady ci spiega i particolari più succosi del gioco con una serie di “dietro le quinte” Arkham Insider.

Arkham Insider 1

In questo primo video, chiamato “All Who Follow You”, vediamo parlare dei compagni di Batman, i nemici principali, i veicoli che ci accompagneranno (Batmobile e Batwing).
Verso la fine del video Ian Ball, lead designer del gioco, risponde anche ad alcune domande dei fan.

Ricordiamo che Batman Arkham Knight è previsto per PlayStation 4, Xbox One e PC per il 23 giugno 2015.
Potete trovare altre info sul sito ufficiale.

2D, side-scrolling, RPG, action e tanto cyberpunk in Dex.

A due anni dall’inizio della campagna su Kickstarted, è possibile acquistare Dex tramite Steam o in versione DRM-Free presso Humble Store. Al momento è disponibile per PC, Linux e Mac ma gli sviluppatori affermano di voler rilasciare una nuova versione quest’estate compatibile con i sistemi di Wii U e Ouya.

dex 11

Per chi non avesse molta familiarità col titolo, Dex è un titolo non lineare in 2D che coniuga gran parte delle richieste stilistiche degli anni ’90 a quelle più moderne. Attraverso le azioni del vostro personaggio potrete girovagare per l’enorme città di Harbor Prime (che è particolarmente ricca di elementi cyberpunk) alla ricerca di verità riguardo una Singolarità, durante la quale l’IA potrebbe superare l’intelligenza umana, condannandola a una vita di schiavitù. Non mancano di certo gli elementi gdr, tra i quali spicca la ben calibrata sezione abilità, e gli innumerevoli scontri che vi costringeranno a costruire meglio le vostre energie.

Vi lasciamo intanto al nostro Hands On.

(AGI) – Salerno, 9 mag. – Una donna di 27 anni di nazionalita’ romena e’ stata travolta e uccisa all’alba a Sassano, nel salernitano. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, la 27enne era in sella alla sua bici quando e’ stata investita in via Diaz da un’auto, una Honda Civic, condotta da un 30enne del posto. La donna e’ stata sbalzata dalla bicicletta ed e’ caduta sull’asfalto riportando ferite gravi. Il conducente dell’automobile ha allertato i soccorsi ma la 27enne e’ deceduta sul colpo a causa dei gravi traumi interni. La donna, sposata e madre di una bambina, stava andando a lavoro intorno alle 4 presso un panificio della zona. Sono in corso indagini dei carabinieri che stanno ascoltando il conducente dell’automobile che ha travolto la donna. (AGI) .

(AGI) – Palermo, 7 mag. – “Oggi e’ un giorno bellissimo perche’ qualcuno ha vinto e qualcun altro ha perso. Bellissimo perche’ lo Stato vince e la mafia perde. Questa era la casa di Toto’ Riina, il boss sanguinario che qui trascorreva la sua latitanza. Lo Stato l’ha presa e l’ha consegnata ai carabinieri”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, intervendo a Palermo alla cerimonia di inaugurazione della nuova stazione dei carabinieri del quartiere Uditore, in quella che fu la villa di Toto’ Riina, in via Bernini. Il ministro Alfano, rinvolgendosi alle scolaresche ha inoltre aggiunto: “Quando uccisero il generale Dalla Chiesa andavo alle elementari e ricordo che le maestre ci dicevano che non avremmo mai sconfitto la mafia se non ci fosse stata la ribellione dei giovani. Bene, la ribellione c’e’ stata. Lo Stato ha varato leggi che – ha detto – che fanno stare i mafiosi al carcere duro. Lo Stato ha approvato norme importanti grazie alle quali diamo i soldi, le imprese e gli immobili sequestrati e confiscati alla mafia a chi la mafia la combatte ogni giorno”. Il ministro ha inoltre affermato che i “mafiosi sono criminali, assassini, ladri di speranza, di futuro e di parole”. Alfano e le autorita’ hanno poi scoperto la lapide commemorativa dei militari Trapassi e Bertolotta. (AGI)

(AGI) – Roma, 9 mag. – “Ricordare significa anche non rassegnarsi mai nella ricerca della verita'”. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del “Giorno della Memoria” dedicato alle vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice, ha rilasciato una dichiarazione nella quale afferma: “Ricorre oggi il giorno della memoria delle vittime dei tanti terrorismi che hanno insanguinato l’Italia per lunghi e dolorosi anni. La distanza temporale con quei tragici avvenimenti non deve attenuare il ricordo e la gratitudine per chi, servitore dello Stato o semplice cittadino, ha perso la vita a causa di disegni perversi e folli, pervasi di odio e di sopraffazione”. “Trovo pertanto di grande interesse la proposta di un memoriale di tutte le vittime del terrorismo in Italia” ha detto ancora il Capo dello Stato. “Ricordare significa anche non rassegnarsi mai nella ricerca della verita’. Desidero rivolgere un pensiero particolare alla memoria di quei tanti giovani, di qualunque orientamento, che hanno avuto la vita spezzata dalla violenza politica, che e’ sempre esecrabile. Il terrorismo ha lasciato nei familiari delle vittime ferite profonde. Vorrei dire a tutti coloro che hanno perso un genitore, un compagno, un figlio, un fratello o un amico che sono loro vicino, con comprensione e solidarieta'”. (AGI)

(AGI) – Mosca, 9 mag. – Una parata militare sontuosa sulla Piazza Rossa a Mosca, culmine delle celebrazioni per il 70esimo anniversario della vittoria sovietica sui nazisti in quella che i russi chiamano la Grande Guerra Patriottica.

 

Disertata dai grandi leader occidentali per via delle tensioni con il Cremlino sulla crisi ucraina, l’evento con cui Mosca oggi mostra al mondo la sua potenza militare vede la partecipazione di circa 30 capi di Stato e governo di Paesi stranieri e capi di organizzazioni internazionali. Ci sono i presidenti di Azerbaigian, Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Uzbekistan e Turkmenistan.

I leader di Cina, India, Sud Africa, Venezuela, Vietnam, Cuba, Slovacchia, Serbia, Bosnia-Erzegovina, Macedonia, Cipro, Zimbabwe, Mongolia, Palestina, le repubbliche separatiste della Georgia Abkhazia e Ossezia del Sud, il segretario generale Onu Ban Ki-moon e il direttore generale dell’Unesco, Irina Bokova.


Galleria fotografica

Sono presenti a Mosca, ma non partecipano alla parata, il ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni, e il collega francese Laurent Fabius, che deporranno fiori al monumento del milite ignoto, nei giardini di Alessandro sotto le mura del Cremlino, in una cerimonia che seguira’ subito dopo la fine della parata. In seguito saranno al ricevimento al Cremlino con i capi delle delazioni e il copro diplomatico. In tutto, secondo quanto riferito dal consigliere presidenziale Yuri Ushakov, sono 40 i Paesi presenti oggi a Mosca a diversi livelli. Il presidente Vladimir Putin ha accolto personalmente al Cremlino gli ospiti d’onore della parata, prima dell’inizio ufficiale delle celebrazioni a Mosca. Sulla piazza Rossa hanno sfilato circa 200 mezzi militari (il doppio rispetto al 2014) e 16.000 soldati dei vari distretti militari russi, tra cui anche la Crimea, annessa l’anno scorso; presenti anche 2.300 veterani di guerra.

Putin: “oggi ignorati i principi di cooperazione internazionale” (LEGGI)

Il capo dell’amministrazione presidenziale Serghei Ivanov, anche direttore del comitato organizzatore per le celebrazioni del 70esimo anniversario del Giorno della Vittoria, ha annunciato che l’evento di oggi supera in grandezza quello tenuto per il 60esimo anniversario. La sfilata si e’ articolata in due parti: quella storica e quella moderna. Durante quest’ultima sono stati presentati per la prima volta gli ultimi traguardi della tecnologia militare russa: il pezzo piu’ atteso, il nuovo carro armato T-14 Armata; il blindato Btr-Md Rakushka, progettato per le forze aviotrasportate; il semovente d’artiglieria 2S35 Koalitsiya-Sv, il blindato per il trasporto delle truppe Btr Boomerang, il veicolo corazzato Kurganets-25, e l’Ural Typhoon U, un mezzo corazzato capace di resistere alle mine.

Ma sabato prossimo faranno bella mostra di se’ anche i nuovi missili balistici intercontinentali Rs-24 Yars Mirv e i complessi missilistici anticarro Kornet-D. La festa coinvolge tutto il Paese: parate militari si svolgono in 150 citta’ in Russia e all’estero; cinque di queste vedranno protagonista la Flotta navale russa. (AGI) .

(AGI) – Palermo, 9 mag. – Il ministro dell’Interno Angelino Alfano e il comandante generale dell’Arma dei carabinieri, Tullio Del Sette, sono in via Bernini, a Palermo, per l’inaugurazione della nuova caserma dell’Arma, nella struttura che fu l’ultimo rifugio del padrino di Cosa nostra, Salvatore Riina, fino all’ultimo giorno della sua ventennale latitanza, il 15 gennaio 1993. La caserma e’ stata intestata Mario Trapassi e Salvatore Bertolotta, i due carabinieri di scorta al giudice istruttore Rocco Chinnici, ucciso con un’autobomba nel 1983. Ci sono anche numerose scolaresche palermitane e le vedove dei militari uccisi, Innocenza e Filomena, madrine della cerimonia. Tra le autorita’ presenti il sindaco Leoluca Orlando, il procuratore generale Roberto Scarpinato, il presidente della Corte d’appello Gioacchino Natoli e il presidente del Tribunale Salvatore Di Vitale. “E’ possibile avere un presidio di legalita’ sul territorio: questo il simbolo che rappresenta questa caserma nella casa che ospito’ Toto’ Riina. E’ una vittoria dello Stato: lo ha detto il sindaco che ha aggiunto: “Proprio qui – accanto alla villa simbolo – nascera’ una casa comune in un bene confiscato alla mafia”. Presenti anche il prefetto Francesca Cannizzo, Umberto Postiglione, direttore dell’Agenzia dei beni confiscati, l’arcivescovo Paolo Romeo, il questore Guido Longo, al procuratore aggiunto Leonardo Agueci e l’assessore regionale all’Agricoltura Nino Caleca. (AGI)

Solarix patch 1.1 disponibile sui server Steam da pochi giorni con una quantità interessante di fix necessari dopo le segnalazioni di numerosi utenti. La lista è davvero lunga (in inglese) e può essere consultata a questo indirizzo.

solarix patch 1.1La nostra recensione è stata pubblicata proprio oggi e fa riferimento appunto a diversi problemi da risolvere, in parte i programmatori Pulsetense Publishing hanno risolto e stanno lavorando, ascoltando gli utenti, per migliorare ulteriormente questo survival horror atipico.

In breve ci sono stati miglioramenti sia a livello di opzioni nei menù, sia per quanto riguarda alcuni aspetti dell’IA delle guardie umane (definite cieche da molti) a cui è stata aggiunta la visione laser, sfruttando appunto le armi in loro possesso. Senz’altro aumenterà il livello di difficoltà in prossimità di questi nemici ma non è tutto: sono stati sistemati i bug relativi ad alcuni movimenti innaturali dei nemici durante le ronde ed è stata aumentata la velocità di alcuni nemici, random, dai quali non sarà più così semplice scappare. Un altro bug piuttosto fastidioso che è stato risolto riguarda l’impossibilità di scendere le scale in posizione china, questo problema portava a tutta una serie di collisioni con l’ambiente di gioco e, dovrebbe, porre fine a tutto ciò.

Il livello di difficoltà, aumenta, cari lettori: se avete intenzione di avventurarvi nelle oscurità di Solarix sappiate che vi aspetta un’ardua sfida!