Newsletter

Flag Counter

Facebook Page

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone
Crackdown 3
Crackdown 3, l’esclusiva di Microsoft che sta subendo rinvii su rinvii, è adesso atteso su Xbox One e PC Windows 10 soltanto il 22 febbraio 2019. oggi però abbiamo appreso un’altra informazione non proprio positiva legata al travagliato sviluppo dello sparatutto in terza persona. Come appreso tramite le pagine di Polygon, Reagent Games, lo studio […]

L’articolo Crackdown 3, Reagent Games non è più coinvolto nello sviluppo proviene da GamesVillage.it.

Il West Ham si fa avanti per Armando Izzo. Lo rende noto Il Secolo XIX secondo il quale il club londinese avrebbe offerto 14 milioni, una parte di essa determinata in bonus, per il cartellino del difensore.

NES Classic Edition, conosciuta anche con il nome di Mini NES, ovvero la versione miniaturizzata del Nintendo Entertainment System con tanto di titoli pre-installati, sta per tornare nuovamente sul mercato con un nuovo re-stock, ma a quanto pare le nuove scorte sembrerebbero essere già quasi esaurite. La mini-console tornerà ufficialmente il prossimo 29 giugno, ma […]

L’articolo NES Classic Edition è quasi esaurita, ancora una volta proviene da GamesVillage.it.

“Colpo Skorupski” titola Il Resto del Carlino oggi in edicola: “Dalla Roma il portiere polacco più il giovane Calabresi in cambio di Mirante e 5,2 milioni di euro. Santander a Bologna per le visite”.

Resident Evil 2
Halifax ha condiviso su YouTube il “nuovo” video-gameplay di Resident Evil 2, remake dell’ominimo titoli di Capcom in arrivo su PlayStation 4, Xbox One e PC il 25 gennaio 2019. Il filmato propone scene di gameplay già proposte nelle scorse ore dagli sviluppatori, ma la particolarità sono i sottotitoli italiani, che permettono a chi non […]

L’articolo Resident Evil 2, ecco il nuovo gameplay con i sottotitoli italiani proviene da GamesVillage.it.

Sei italiani su 10 esprimono un’opinione positiva sul Governo Conte; di segno differente è il giudizio di circa un terzo dei cittadini. Il dato emerge dall’indagine condotta dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, a 20 giorni dall’insediamento dell’Esecutivo M5S-Lega. 

Le scelte e gli annunci delle ultime settimane, a partire dalla decisione di impedire l’approdo nei porti italiani della nave Aquarius, hanno pesato in modo rilevante sul consenso ai partiti. Secondo il Barometro Politico Demopolis, il Movimento 5 Stelle otterrebbe oggi il 29%: un punto sopra il suo alleato di Governo, la Lega, al 28%, cresciuta di oltre 10 punti in poco più di tre mesi. Stabile il Partito Democratico al 19%; in calo Forza Italia al 10% e Fratelli d’Italia al 3,8%. LeU, col 2,5%, non entrerebbe in Parlamento. 

“I dati di giugno – spiega il direttore dell’Istituto Demopolis Pietro Vento – confermano quanto il consenso in Italia sia divenuto liquido e mobile: in poco più di 100 giorni quasi un quinto degli elettori ha modificato le proprie scelte di voto rispetto al 4 marzo scorso”.  Ed è un dato che non stupisce: le analisi di Demopolis per il programma Otto e Mezzo registrano da anni una crescente “infedeltà” ai partiti tra una tornata elettorale e l’altra. È di appena un terzo la percentuale di italiani che ha votato nello stesso modo dal 2013 ad oggi: il 67% ha modificato negli ultimi 5 anni il proprio comportamento elettorale. 

Nota informativa – L’indagine è stata condotta dal 19 al 20 giugno 2018 dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, per il programma Otto e Mezzo (LA7) su un campione stratificato di 1.500 intervistati, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne. Supervisione della rilevazione demoscopica di Marco E. Tabacchi. Coordinamento di Pietro Vento, con la collaborazione di Giusy Montalbano e Maria Sabrina Titone. Approfondimenti e metodologia su: www.demopolis.it