Newsletter
Flag Counter
Facebook Page
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Gibuti, 2 mag. – Allarme delle Nazioni Unite per le condizioni delle infrastrutture fondamentali dello Yemen che, dalla rete idrica alle risorse sanitarie fino al sistema delle telecomunicazioni, sono ormai sull’orlo del collasso, un disastro su cui si inserisce la penuria di carburante. La denuncia e’ partita da Johannes van der Klaauw, coordinatore umanitario del Palazzo di Vetro per il Paese arabo. “I servizi ancora disponibili stanno rapidamente scomparendo”, ha spiegato. “Senza carburante gli ospedali non sono in grado di funzionare, le ambulanze neppure possono circolare. La rete idrica senza carburante per le pompe non puo’ operare, e le telecomunicazioni rischiano la chiusura. E’ tutto estremamente preoccupante”, ha avvertito l’alto funzionario olandese, e se non si fara’ qualcosa entro i prossimi giorni, se non saranno forniti carburante e generi alimentari, lo Yemen andra’ incontro a una completa paralisi. Lo stesso embargo internazionali sulle armi sta producendo pesanti ripercussioni sulla consegna degli aiuti di prima necessita’ a causa delle restrizioni sull’utilizzo di porti e aeroporti. Per questo, ha concluso van der Klaauw, lo stesso segretario generale Ban Ki-moon ha lanciato un appello per una “pausa umanitaria”, che pero’ dovrebbe “durare come minimo un paio di giorni”. .