Newsletter

Flag Counter

Facebook Page

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone
Un passo indietro per ritrovare le proprie origini

Durante la giornata di ieri, Ubisoft ha svelato ufficialmente al mondo il suo Assassin’s Creed Syndicate – di cui vi abbiamo proposto una nostra anteprima – prossimo capitolo della fortunata serie Assassin’s Creed, il quale propone una nuova ambientazione, meccaniche di gioco riviste e la totale assenza di una qualsiasi modalità multiplayer.

assassins creed syndicate singleplayer

Secondo quanto svelato sulle pagine di GameSpot dal Creative Director Marc-Alexis Côté di Ubisoft, l’obiettivo dell’azienda francese è quella di riportare Assassin’s Creed alle sue origini, quando il tutto si basava esclusivamente sulla componente narrativa, e il capitolo che dovrà riuscire in questo è proprio Syndicate con la sua Londra del 1868.

“Il motivo per cui lo stiamo facendo è per concentrarci davvero sulle origini del franchise”, afferma Côté. “Questo è il motivo per cui tutti i nostri nove studi sono impegnati a rilasciare un’esperienza singleplayer.”

Nel caso ve la foste persa, ecco la world premiere di ieri. Buona visione!

Assassin’s Creed Syndicate è atteso su PlayStation 4 e Xbox One per il prossimo 23 ottobre, mentre verrà rilasciato per PC nel corso dell’autunno 2015.

Fonte: Gamepur (via GameSpot)

(AGI) – Roma, 13 mag. – Maltrattamenti aggravati, lesioni aggravate e violenza sessuale aggravata: il tutto a danni di minori ospiti di una casa famiglia, “Il monello mare” di Santa Marinella (Roma). E per questo ci sono cinque misure cautelari eseguite all’alba dalla Squadra mobile della Questura di Roma a carico di altrettante persone responsabili a vario titolo dei reati. Per una persona e’ stato disposto l’arresto ai domiciliari, per le altre quattro il divieto di dimora. Destinatari della misure sono il responsabile della casa famiglia e i suoi collaboratori. La casa famiglia e’ stata conseguentemente chiusa e posta sotto sequestro. (AGI)

(AGI) – Antalya (Turchia), 13 mag. – L’Italia apprezza l’iniziativa del segretario di Stato Usa, John Kerry, che ha fatto ripartire il dialogo con la Russia sui dossier che impegnano la comunita’ internazionale, a partire da quelli su Libia, Yemen, Iran, Siria e, naturalmente, Ucraina. “Abbiamo apprezzato l’iniziativa di Kerry”, ha spiegato il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni, dopo aver partecipato al briefing in cui il capo della diplomazia Usa ha riferito dei positivi incontri avuti martedi’ con Vladimir Putin e Serghei Lavrov, prima dell’inizio della ministeriale della Nato ad Antalya, in Turchia. “Abbiamo apprezzato l’iniziativa di Kerry”, ha spiegato il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni, “poiche’ va nella direzione da noi sempre sostenuta e cioe’ che la fermezza sull’Ucraina non deve avere come conseguenza la chiusura del dialogo con la Russia. Cio’ non significa un ritorno al ‘business as usual’ ma la condivisione di alcuni punti su diversi dossier”, in particolare quelli relativi a Siria e a Iran, nodi che per Washington sono molto “rilevanti”. (AGI)