Gigi Riva, la leggenda del Cagliari e della Nazionale italiana, è morto a 79 anni il 22 gennaio 2024. La sua scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile nel mondo del calcio e in tutta la Sardegna.

Riva è nato a Leggiuno, in provincia di Varese, nel 1944. Ha iniziato la sua carriera nel Cagliari nel 1963 e ha vinto due scudetti con la squadra sarda, nel 1970 e nel 1972. Con la Nazionale italiana ha partecipato a due Mondiali, nel 1966 e nel 1970, e ha vinto la medaglia d’argento nel 1970.

Riva è stato un attaccante prolifico e potente, capace di segnare gol spettacolari. È il miglior marcatore di sempre della Nazionale italiana, con 35 gol in 42 partite. È stato anche capocannoniere della Serie A per quattro volte, nel 1966, 1967, 1969 e 1970.

La sua morte è stata un lutto nazionale. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha espresso le sue condoglianze alla famiglia e ai tifosi di Riva. Il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, ha proclamato il lutto cittadino a partire da oggi e fino al giorno dei funerali.

La camera ardente di Riva è stata allestita allo stadio di Cagliari, dove sono stati già in tantissimi a rendergli l’ultimo omaggio. I funerali si terranno domani, mercoledì 24 gennaio, alle 16 nella Basilica di Bonaria a Cagliari.

Riva è stato un simbolo per la Sardegna e per l’Italia. La sua morte è una perdita incolmabile per il mondo del calcio.