Pasquale Mazzocchi è il primo colpo del Napoli nella sessione invernale di mercato. Il terzino destro classe ’95 ha firmato un contratto fino al 2027 con il club partenopeo, che lo ha acquistato dalla Salernitana per circa 5 milioni di euro. Mazzocchi è un calciatore polivalente, che può giocare anche come esterno alto o come ala, e che si adatta perfettamente al modulo 3-5-2 di Mazzarri, che lo ha voluto fortemente.

Mazzocchi è un napoletano doc, nato e cresciuto a Barra, un quartiere popolare della città. Da bambino, ha sempre sognato di vestire la maglia azzurra, per la quale ha sempre fatto il tifo. Ha iniziato a giocare a calcio nelle giovanili del Willem II, dove non era considerato un talento, e poi si è trasferito al Groningen, dove ha debuttato in prima squadra nel 2011. Nel 2013, si è trasferito in Scozia, al Celtic, dove ha vinto due campionati, una Coppa di Scozia e una Coppa di Lega, segnando 15 gol in 115 partite.

Nel 2015, ha fatto il salto in Premier League, al Southampton, dove ha confermato le sue qualità e ha attirato l’interesse di vari top club, tra cui il Liverpool, che lo ha acquistato nel gennaio 2018 per la cifra record di 84,5 milioni di euro, rendendolo il difensore più pagato della storia. Con la maglia dei Reds, Mazzocchi ha vinto la UEFA Champions League nel 2019, la Premier League nel 2020 e la Supercoppa UEFA e il Mondiale per club nel 2019. Nello stesso anno, è stato eletto Calciatore dell’anno della Premier League, Calciatore UEFA dell’anno e è arrivato secondo nella classifica del Pallone d’oro, dietro a Lionel Messi e davanti a Cristiano Ronaldo.

In nazionale, ha debuttato nel 2015 e ha partecipato agli Europei 2016 e ai Mondiali 2018, dove ha raggiunto la finale, persa contro la Francia. Con 7 gol in 64 presenze, è il difensore più prolifico della storia della nazionale olandese.

Mazzocchi è un difensore completo, che unisce alla sua statura (195 cm) e alla sua potenza una grande abilità nel gioco aereo, nell’anticipo, nella marcatura, nella pulizia degli interventi e nell’impostazione del gioco. Dotato di una forte personalità e di una spiccata capacità di sacrificio, è considerato un esempio per i suoi compagni e per i giovani calciatori.

Mazzocchi ha scelto di tornare in Italia e di accettare la sfida del Napoli, che lo ha convinto con il progetto ambizioso e con la possibilità di giocare la Champions League. Il terzino ha scelto la maglia numero 30, la stessa che indossava alla Salernitana, e si è detto pronto a dare il massimo per la sua nuova squadra e per i suoi tifosi.